Messina. Da lunedì 1 ottobre cambiano le regole in materia di rifiuti

cassonetti spazzatura messinaDa lunedì 1 ottobre a Messina cambiano le regole per il conferimento dei rifiuti. Ad annunciarlo è la stessa MessinaServizi Bene Comune che ha reso note le novità stabilite da un’ordinanza a firma del sindaco De Luca. Sono due, in particolare, le novità più rilevanti che interessano i cittadini, ovvero: gli orari in cui poter gettare la spazzatura, il divieto di utilizzare i sacchi neri per raccogliere i rifiuti. Ma vediamo nel dettaglio cosa stabilisce la nuova ordinanza.

Nuovi orari per il conferimento dei rifiuti

A decorrere da giorno 1 ottobre sarà possibile depositare e conferire i rifiuti indifferenziati dal lunedì al venerdì e nella giornata di domenica, durante la fascia oraria che va dalle ore 17:00 alle ore 21:00. Rimane invariato il divieto assoluto di buttare la spazzatura il sabato e nei giorni prefestivi.

Divieto assoluto di utilizzo di sacchi neri

A decorrere da giorno 1 novembre entra in vigore anche il divieto assoluto di utilizzare i sacchi neri, che non consentono agli operatori di verificare la corretta applicazione delle regole in materia di raccolta differenziata. A tutte le utenze, sia quelle domestiche che quelle non domestiche, servite dal sistema di raccolta porta a porta, ovvero I e VI Circoscrizione, è vietato l’uso di sacchi neri per il conferimento dei propri rifiuti, anche presso le isole ecologiche.

Viene imposto, invece, l’utilizzo delle seguenti tipologie di sacchetti:

  • gialli trasparenti per la plastica e il lattame;
  • azzurri trasparenti per l’indifferenziato;
  • compostabili per l’umido.

Anche nelle zone non servite ancora dal sistema porta a porta vale il divieto di conferire presso le isole ecologiche qualsiasi tipo di rifiuto in sacchi neri o comunque non trasparenti. Questi ultimi, infatti, non consentono agli operatori della MessinaServizi di poter verificare il corretto conferimento. 

Tutti coloro che non rispetteranno queste semplici regole saranno sanzionati. Continueranno, infatti, i controlli serrati per multare i trasgressori che già nelle scorse settimane hanno dato i primi risultati, anche grazie all’utilizzo delle fototrappole. Ad essere incaricati di questo compito sono stati il Corpo di Polizia Municipale del Comune di Messina e il Corpo della Polizia Provinciale della Città Metropolitana di Messina, unitamente alle forze dell’Ordine.

 

 

 

(6600)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *