Messina. Legambiente ripulisce le aree verdi di via Santa Cecilia e viale Giostra – Foto

Due aree verdi, site rispettivamente in via Santa Cecilia e sul viale Giostra, sono state rimesse a nuovo. A farlo è stato il Circolo Legambiente dei Peloritani di Messina che venerdì e sabato si sono rimboccati le maniche per restituire il giusto decoro ed operare la raccolta differenziata dei rifiuti in esse annidati. I lavori di pulizia sono stati svolti nell’ambito della nuova campagna voluta da Legambiente Nazionale denominata: “Walk, watch and clean”, ossia “Cammina, osserva e pulisci”.

Ma pultire per loro non è stato affatto semplice dato lo stato in cui versavano le due zone.

«Entrambe le aree – scrive il presidente del Circolo Legambiente dei Peloritani, Giovanni D’arrigo – sono risultate accomunate da identiche tipologie di sporcizia: cartoni provenienti da attività commerciali, imballaggi di ogni genere, bottiglie di plastica, di vetro o lattine, pacchetti di sigarette, volantini pubblicitari dei vari supermercati, che risultano identicamente presenti in entrambe le aree. Occorre tuttavia riflettere che detti rifiuti – nella rettilinea area verde sottostante la strada che scende dal Commissariato di P.S. Calipari, in Via Santa Cecilia – risultano particolarmente sporchi e fanno pensare che da lungo tempo sono annidati tra le ortiche e le altre erbe infestanti che vanno quasi ad oscurare le belle piante di oleandro. Questo è un  segno di notevole inciviltà da parte di irriducibili cittadini ma anche segno evidente di ingiustificata trascuratezza e disattenzione degli organi preposti alla pulizia delle strade».

Insomma una tirata d’orecchie Legambiente la fa sia ai cittadini che sporcano sia a chi dovrebbe occuparsi della pulizia delle aree pubbliche. Un concorso di colpa il cui risultato ha una sola parola: degrado.

«Anche la grande Rotatoria verde di Viale Giostra, che si snoda lungo gli ampi viali dello svincolo autostradale – continua la nota – è piena di rifiuti, ma stupisce il fatto che i volontari del circolo Legambiente dei Peloritani quasi ogni settimana puliscono tutta l’area, e la settimana dopo essa è nuovamente e quasi interamente sporca, segno anche questo delle carenze dei servizi di spazzamento delle strade del quartiere con i rifiuti non raccolti che vengono sospinti dal vento e che vanno ad annidarsi tra le piante, oltre che dell’evidente inciviltà degli automobilisti in transito che gettano impunemente dai finestrini ogni sorta di rifiuti».

I volontari di Legambiente, però, non si sono certo lasciati scoraggiare e con grande entusiasmo sono riusciti a liberare dai rifiuti e dalle erbe infestanti sia gli oltre centro metri lineari di area verde di Via Santa Cecilia e sia l’Area a verde di Viale Giostra, grande quasi quanto la Villa Mazzini.

Ma che fine hanno fatto i rifiuti raccolti? «Tutto il materiale che poteva essere opportunamente raccolto in maniera differenziata come vetro, lattine e pur in minima parte anche la plastica, è stato conferito nelle isole ecologiche – conclude la nota. Mentre tutti gli avanzi di scerbatura sono stati conferiti in un impianto di compostaggio sito a Gioiosa Marea».

 

(149)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *