Messina e Provincia si mobilitano in memoria di Paolo Borsellino: contro la mafia

Conferenza borsellinoTre giorni di intensa attività e di eventi per ricordare il giudice Paolo Borsellino nell’ambito della più grande manifestazione mai realizzata in Italia. Mercoledì 17, Giovedì 18 e Venerdì 19 Luglio, le attività si svolgeranno in città e in diversi centri urbani della Provincia. Il cartellone ufficiale prevede dieci tappe, dislocate in luoghi chiave di tutto il territorio, volte a commemorare e ricordare affinché ciò che è stato non sia mai più.

Tutto partirà da Torrenova, dove il circolo Peppino Impastato del luogo ha dato vita ad una tappa importante relativa alla presentazione del libro sulla storia d’Italia scritto da Salvo Vitale, amico storico di Impastato, e dal pittore nazionale antimafia Gaetano Porcasi. Si passerà poi a San Filippo del Mela, per sostenere l’imprenditore Pippo Sciacca.

Il 18 Luglio, sarà la volta di Barcellona, per arrivare poi in piazza Municipio a Messina dove si svolgerà un concerto gratuito. Secondo gli organizzatori è proprio l’arte che, affiancata alla cultura, sconfiggerà il cancro mafioso in questa terra “bellissima e disgraziata”.

Il 19 poi, sono previste altre cinque tappe, tra le quali Brolo, Gioiosa Marea, Patti, Sant’Agata di Militello e Librizzi.

Parecchie le personalità illustri che hanno aderito al progetto capitanato dall’associazione Peppino Impastato, rappresentata dal Presidente Sonny Foschino e dal direttivo, assieme ai ragazzi di “Aula Aut, progetto nato tra i banchi di scuola che sta offrendo un’alternativa di vita e di impegno a decine di giovani.

E sotto gli slogan “Andiamo Avanti” parecchi i personaggi che hanno aderito all’iniziativa. I presidenti di tutte le associazioni antiracket, rappresentate dal presidente della Fai, Pippo Scandurra, i sindaci dei paesi interessati, le istituzioni, la Questura, la Prefettura e la società civile in ogni ordine e grado.

Si commemorerà anche la figura di Giorgio Gaber, al quale si deve il nome della manifestazione: “La Libertà non è star sopra un albero”. Disinteresse, dell’ipocrisia e del falso perbenismo, verranno combattuti scendendo in strada. La manifestazione, nonostante i vari patrocini, è stata finanziata interamente dai giovani, dalle associazioni e da alcuni imprenditori che hanno sposato immediatamente l’iniziativa, tra i quali la casa musicale Sanfilippo, che ha messo a disposizione professionalità e strumentazione per il concerto di Messina.

Il presidente dell’associazione Impastato, Sonny Foschino, ha affermato: «I mafiosi di questa città, di questa provincia devono iniziare a capire che questa terra non appartiene a loro ma a noi; a tutti i cittadini onesti e liberi che non accettano compromessi. Noi stiamo costringendo, nel senso positivo del termine, giovani e società civile a scegliere; ad avere un’alternativa. È così che sarete annientati».

I ragazzi di “Aula Aut” hanno concluso: «Questa tre giorni è la dimostrazione che solo con l’autofinanziamento di singoli e associazioni, si può dare vita a una mobilitazione senza precedenti. Noi siamo convinti del fatto che la strada da percorrere è ancora lunga e tortuosa; ma se l’inizio è questo assieme faremo grandi cosi. Noi siamo quelli dei fatti, non delle parole».

Appuntamento a Messina, dunque, il 18 Luglio, alle 19.00, a Piazza Municipio. L’evento è organizzato da: Associazione Nazionale Peppino Impastato, progetto Antimafia Scolastico “Aula Aut”, Acib (Associazione Commercianti Imprenditori Brolesi), Asam (Associazione Antiracket), Aciap (Associazione Imprenditori Artigiani di Patti), Acis (Associazione Commercianti imprenditori di Sant’Agata) e Fronte di Libertà (Terme Vigliatore), associazione Giovane Gioiosa e altre realtà del territorio provinciale.

Ecco il programma:

Mercoledì 17 luglio:

Torrenova (Aula Consiliare alle 18.30): Presentazione del libro Il tempo, i luoghi, gli uomini, all’evento saranno presenti Salvo Vitale, amico storico di Peppino Impastato, il Pittore Nazionale Antimafia Gaetano Porcasi;

San Filippo del Mela (Piazza Cannistraci alle 21.00): II edizione del Festival della Legalità, a sostegno dell’imprenditore Pippo Sciacca, bersaglio in questi giorni di un atto intimidatorio.

Giovedì 18 Luglio:

Barcellona Pozzo di Gotto (Auditorium San Vito alle 19.00): apertura della mostra Giornalisti uccisi dalla Mafia, curata da Gaetano Porcasi, verrà presentato inoltre il libro Passaggio di testimone, presidieranno Ottavio Navarra, Salvo Vitale, Sonny Foschino, Antonio Mazzeo, Valentina Ricciardi, Riccardo Orioles, Graziella Proto e Pasquale Andrea Calapso, inoltre sarà presente Sonia Alfano, Presidentessa della Crim;

Messina (Piazza Municipio alle 19.00): concerto Note di Libertà e Giustizia, si esibiranno vari gruppi musicali messinesi e chiuderà la serata il cantante nazionale antimafia Alfonso De Pietro, saranno presenti il Sindaco Renato Accorinti e i Rappresentanti delle Istituzioni.

Venerdì 19 Luglio:

Brolo (Locali della Stazione alle 10.30): incontro Cinema e Ricordo con la partecipazione di Lorenzo Randazzo;

Librizzi (In città alle 12.00): distribuzione di volantini per sensibilizzare la popolazione;

Sant’Agata Militello (Piazza Falcone Borsellino alle 12.00): commemorazione di Paolo Borsellino attraverso la deposizione di un mazzo di garofani rossi;

Patti (Sede dell’Aciap alle 17.00): inaugurazione della mostra Vita contro la mafia di Salvatore Mammola, dedicata a Peppino Impastato;

Gioiosa Marea (Arena Canapè alle 21.00): concerto Me and Mr. G dedicato a Giorgio Gaber, contributi artistici di Ivan Bertolami e del duo chitarristico Imbesi – Zangarà.

(66)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *