Donazioni di sangue: Messina la provincia che raccoglie meno

Donazione di sangue«Donare il sangue: un gesto di solidarietà e altruismo». È questo lo slogan dell’Uoc di Medicina Trasfusionale dell’ospedale Papardo di Messina. Dal reparto parte, infatti, una campagna di sensibilizzazione, che ha lo scopo di aumentare le donazioni di sangue per riuscire a coprire il fabbisogno annuo delle trasfusioni.

Nel 2016 la Medicina Trasfusionale del Papardo ha infatti contato 400 donazioni, a fronte delle 4800 richieste, coperte con sangue proveniente da altri punti di raccolta.

Messina risulta essere, secondo i dati del reparto, la Provincia che raccoglie meno sacche.

Da questi dati nasce la campagna di sensibilizzazione, rivolta a tutti i cittadini dai 18 ai 65 anni.

Perché donare?

Donare sangue può salvare numerose vite: è un gesto di solidarietà a costo zero. Fa bene a se stessi, in quanto i pazienti donatori vengono monitorati per tenere sotto controllo lo stato di salute. Fa bene agli altri, in quanto si possono salvare bambini, persone affette da patologie cliniche gravi o che hanno subito interventi chirurgici o incidenti.

Chi può donare?

Tutti i maggiorenni in buono stato di salute, che mantengono uno stile di vita sano. Chi pensa di avere particolari patologie ma potrebbe essere idoneo alla donazione può sottoporsi agli accertamenti predonazione completamente gratuiti.

Gli uomini donano in media 4 volte all’anno, le donne 2.

Come donare?

Recandosi all’Uoc di Medicina Trasfusionale e sottoponendosi al controllo predonazione. Non bisogna essere necessariamente a digiuno, si può fare il prelievo anche a seguito di una leggera colazione, priva di latte e latticini.

Il reparto offre, a seguito di accertamenti e donazioni una colazione.

A ogni donazione viene rilasciato, al paziente, un certificato per ottenere il giorno lavorativo libero.

Si corrono rischi?

Non ci sono rischi derivanti dalla donazione di sangue. Il reparto è dotato di personale medico specializzato, con strutture e modalità idonee.

Quanto dura un prelievo?

Il prelievo dura poco più di 10 minuti. Altre modalità di donazioni selettive possono durare anche un pò di più.

Quando si può donare?

Il reparto di Medicina Trasfusionale, accanto al pronto soccorso del Papardo, è aperto dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 11.30.

Martina Zaccone 

(120)

1 Comment

  • Orazio Antonio Minutoli scrive:

    Volevo solo precisare che non è la provincia di Messina che raccoglie meno, ma la città di Messina ed in particolare il Papardo ed il Policlinico che con tutti i dipendenti, pagati profumatamente, non sono capaci di raccogliere nemmeno la quantità per il proprio fabbisogno. Sarebbe ora che i direttori generali delle aziende sanitarie, con tutti i loro funzionari, si rimboccassero le maniche per organizzare, insieme alle varie associazioni di volontariato (spesso bistrattate), la raccolta sangue come avviene in provincia, vedi gli esempi delle associazioni che operano in provincia nella zona tirrenica/nebroidea.
    Orazio Minutoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *