Messina. Controlli autovelox e scout fino a sabato: ecco le strade interessate

Anche questa settimana Polizia Municipale scende in campo per individuare gli automobilisti indisciplinati di Messina effettuando una serie di controlli sul territorio con dispositivi autovelox e scout.

Il servizio, finalizzato alla prevenzione degli incidenti stradali e all’individuazione delle infrazioni al codice della strada in materia di mancato rispetto dei limiti di velocità e delle norme che regolano la sosta, sarà attivo per tutta la settimana, da oggi a sabato 14 aprile e interesserà le vie più trafficate della città dello Stretto.

Il controllo con autovelox si svolgerà sulle seguenti strade:

  • Strada Statale 114, a Galati e Santa Margherita;
  • viale della Marina Russa;
  • via Consolare Pompea;
  • via Padre Ruggeri;
  • S.S. 113 a Spartà.

Il dispositivo scout monitorerà le seguenti aree:

  • Strada Statale 114, nel tratto tra il bivio Zafferia e la rotatoria “Alfio Ragazzi”;
  • via Marco Polo;
  • viale S. Martino, da villa Dante a piazza Cairoli;
  • via Industriale (tratto Samperi – S. Cecilia);
  • piazza della Repubblica;
  • via La Farina, tra le vie S. Cosimo e Cannizzaro;
  • piazza Duomo (isola pedonale);
  • viale della Libertà, dal viale Giostra sino alla Prefettura;
  • viale Boccetta, dalla via Garibaldi al viale Principe Umberto;
  • via Garibaldi, dalla Prefettura sino a piazza Cairoli;
  • via T. Cannizzaro, tra il corso Cavour e il viale Italia;
  • piazza della Repubblica;
  • via C. Battisti, dalla rotatoria del viale Europa a via Garibaldi;
  • via I Settembre (tratto Battisti – San Martino);
  • via Consolato del Mare – piazza Duomo (isola pedonale);
  • viale della Libertà, tra la rotatoria Annunziata e Giostra;
  • corso Cavour, dal viale Boccetta sino alla via T. Cannizzaro;
  • via Tommaso Cannizzaro, tra le vie La Farina e Battisti;
  • viale della Libertà, dalla rotatoria Annunziata alla Prefettura;
  • via Garibaldi, dalla Prefettura al viale Giostra.

(326)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *