Messina. Si celebra oggi la XIII Giornata Nazionale del Cane Guida

foto di un cane guida a Palazzo Zanca per la XIII Giornata nazionale del cane guidaÈ stata celebrata questa mattina a Palazzo Zanca la XIII Giornata Nazionale del Cane Guida, un’occasione per rendere omaggio al migliore amico dell’uomo che, molto spesso, lo supporta e lo accompagna nei momenti di difficoltà.

L’evento è iniziato con una conferenza stampa nel Salone delle Bandiere del Municipio, in presenza degli assessori Dafne Musolino e Giuseppe Scattareggia e del Presidente del Consiglio Comunale Claudio Cardile, e continuerà con una passeggiata in via Garibaldi, durante la quale i partecipanti alla manifestazione verranno accompagnati dai cani guida e porteranno con sé dei bastoni bianchi. A seguire, l’incontro con il Prefetto di Messina, Carmela Librizzi, e il raduno conclusivo al Centro Regionale “Helen Keller”, scuola cani guida per ciechi.

Scopo principale della manifestazione è quello di sensibilizzare i cittadini e ricordare il ruolo sociale svolto dal cane guida e l’importanza che questo riveste per ciechi e ipovedenti: «La presenza del cane guida – ha dichiarato in proposito l’assessore Musolino – è fondamentale per un non vedente ed è necessario abbattere i preconcetti che ancora oggi sono purtroppo diffusi. Impedire l’accesso nei locali o nei mezzi pubblici al cane-guida è una discriminazione punibile dalla legge. Questa giornata mira quindi a sottolineare l’importanza di questi fedeli amici, indispensabili per l’esercizio del diritto all’autonomia ed alla mobilità».

Nel corso dell’incontro di stamattina sono intervenuti anche l’assessore Scattareggia, che, ha ricordato come Messina sia dotata di strisce pedonali per ipovedenti, ma ha sottolineato anche che, spesso, «il percorso non è agevole e la presenza del cane diventa fondamentale».

Sulla stessa linea è stato l’intervento del presidente Cardile: «Il cane guida non è solo un amico, un compagno,  ma per le persone con questa disabilità rappresenta anche un mezzo per essere più liberi, soprattutto nella nostra città che non è esattamente ”a misura di disabile”».

Alla manifestazione hanno partecipato anche il presidente nazionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Mario Barbuto, la componente della direzione nazionale Linda Legname, il presidente regionale Gaetano Minincleri e i presidenti delle nove sezioni provinciali siciliane, oltre a numerosi non vedenti accompagnati dai loro amici a quattro zampe.

 

(52)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *