Messina. Cateno De Luca cerca esperti e tirocinanti a titolo gratuito: ecco come candidarsi

Il neo eletto sindaco di Messina, Cateno De Luca, con la fascia tricoloreAAA Esperti e tirocinanti a titolo gratuito per il Comune di Messina cercasi. Ad annunciarlo è proprio il sindaco, Cateno De Luca, che sulla sua pagina Facebook scrive: «Chi vuol collaborare con noi presenti la relativa manifestazione di interesse».

L’avviso sarà pubblicato in maniera ufficiale lunedì mattina sul sito di Palazzo Zanca ed ha l’obiettivo di istituire laboratori di cittadinanza e di partecipazione al governo della città ed individuare Esperti/Facilitatori e Tirocinanti extracurriculari (post laurea).

Sono ben 11 gli ambiti in cui è richiesta la partecipazione attiva dei cittadini, per poter attuare gli altrettanti punti del programma “Messina bella, protagonista, produttiva” presentato da Cateno De Luca durante la campagna elettorale.

Nel dettaglio sono:

1 – Vivibilità urbana e servizi al cittadino. L’obiettivo è attuare un rinnovamento delle centralità urbane e periferiche, affinché il centro della città diventi villaggio ed il centro del villaggio diventi città. Nel concreto è prevista l’istituzione delle sentinelle della vivibilità e dell’infermiere di famiglia, della rete Wi-Fi gratuita per tutti, il completamento della rete del metano in tutti i villaggi, cura del verde, completamento della rete di illuminazione urbana e la realizzazione di elementi di arredo pubblico attraverso l’utilizzo di materiali di riciclo.

2 –  Cultura, spettacolo e Brand Messina. In questo ambito è prevista l’organizzazione del Sabato dei Villaggi e di campus estivi, finalizzati alla certificazione dei borghi più belli d’Italia, valorizzando beni monumentali e spazi da dedicare alle varie forme di spettacolo, riservando particolare attenzione agli artisti messinesi.

3 – Baratto Amministrativo. E’ finalizzato a favorire una collaborazione tra Amministrazione Comunale e cittadini nella gestione e nella cura dei beni comunali. Ville, piazzette tematiche, immobili chiusi: tutti da valorizzare e da adibire a specifiche iniziative dei privati che si fanno carico della cura e della manutenzione degli stessi.

4 – Messa in sicurezza e fruizione dei territori. Il primo cittadino intende realizzare delle riserve di caccia, piccoli rifugi a basso indice di edificabilità con aree attrezzate per il tempo libero, orti ed allevamenti sociali. In questo ambito rientrano anche i piani di protezione civile e la rivitalizzazione delle aree degradate della città.

5 – Pianificazione difesa del territorio. Progetti innovativi per la difesa del territorio attraverso tecniche di ingegneria tradizionale e naturalistica.

6 – Banca del tempo, farmacia sociale e last minute market.

7 – Valorizzazione dei borghi marinari e la riscoperta delle tradizioni, arti e mestieri. L’obiettivo di Cateno De Luca, in questo caso, è quello di non perdere la “memoria” e di trasmettere alle nuove generazioni questo patrimonio di cultura e ricchezza umanitaria.

8 – La Città a portata di tutti e per tutti. Il progetto dell’ Amministrazione è quello di creare spazi dedicati ai bambini, agli artisti di strada, spazi socio-ricreativi per anziani ed aree per la valorizzazione e promozione dei prodotti tipici.

9 – La città del futuro. Messina deve diventare una Smart City ed in questa ottica è necessario guardare al futuro attraverso progetti mirati a cui l’Assessore Carlotta Previti, come punto di riferimento, sta già lavorando.

10 –  La città dai landmark territoriali alle funzioni di base. Fanno capo a questo ambito la cittadella comunale, il nuovo pala giustizia, la cittadella della scienza e della tecnologia ed i nuovi mercati rionali.

11 – Sport e tempo libero. Le attività ritenute prioritarie, in questo caso sono: rifunzionalizzazione degli spazi esterni da destinare allo sport ed al tempo libero, creazione di nuovi spazi nelle periferie e nei villaggi.

Una volta raccolte le manifestazioni di interesse ed effettuata la selezione degli esperti, sarà lanciato un concorso di idee per le varie tematiche affrontate.

Requisiti per Esperti/Facilitatori

Per potersi candidare come Esperto a titolo gratuito è necessario essere in posseso dei seguenti requisiti:

  • essere cittadino europeo con godimento dei diritti politici;
  • avere esperienza tecnica e professionale in progettazione comprovata dagli studi compiuti e/o dalle attività svolte in Enti, Aziende o Associazioni;
  • avere esperienza consolidata di facilitatore, mediatore, moderatore o animatore sociale. Dovrà possedere esperienza nel disegno dei processi decisionali, di coinvolgimento di attori rilevanti, favorire la partecipazione dei cittadini, stimolare il confronto, gestire dinamiche di gruppo, aiutare nella redazione di testi e progetti;
  • giusti principi normativi sulla trasparenza e la legalità. I soggetti partecipanti dovranno portare a conoscenza dell’Amministrazione la loro eventuale appartenenza ad associazioni, onlus, cooperative sociali nonchè ad associazioni e/o logge massoniche o ad ogni altro genere di forme associative pubbliche e private non coperte dalla privacy.

Requisiti per Tirocinanti

Per poter inviare la propria manifestazione di interesse, ogni soggetto dovrà:

  • essere cittadino europeo con godimento dei diritti politici;
  • essere laureati delle diverse discipline che intendono svolgere tirocini extracurriculari (post laurea).
  • Questi ultimi affiancheranno in numero di 2 massimo, ciascun esperto/facilitarore che sarà individuato.

Come inviare la propria manifestazione d’interesse

Gli interessati dovranno far pervenire la propria manifestazione di disponibilità, in carta semplice, firmata in calce, indicando per quale profilo concorrono. Dovrà, inoltre, essere allegato il proprio curriculum vitae, in formato europeo, datato e firmato, e contenente tutte le informazioni necessarie a comprovare il possesso di tutti i requisiti richiesti.

Gli Esperti/Facilitatori dovranno inoltre allegare una dichiarazione sostitutiva (sarà possibile scaricarla lunedì insieme al bando completo) e ed una scheda progettuale per ciascuna delle tematiche a cui si dovrà concorrere.

Modalità e Termini di scadenza

Il termine di presentazione delle manifestazioni di interesse è fissato per le ore 12:00 del 30 luglio 2018.

Esse dovranno essere inviate tramite:

  • PEC all’indirizzo: protocollo@pec.comune.messina.it
  • Raccomadata A/R (farà fede la data di spedizione)
  • presentate a mano presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico sito a Palazzo Zanca.

Di seguito il bando completo con tutte le informazioni dettagliate.

 

(13158)

6 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *