Messina capitale del videogioco per due giorni: arriva il “SummoNerds Arena”

summonerdsCresce l’attesa per il primo show gaming italiano dedicato al mondo del videogioco. Sarà Messina, il 13 e il 14 settembre, la città che ospiterà il “SummoNerds Arena”, evento che accoglierà i più forti giocatori italiani che si daranno battaglia per aggiudicarsi il titolo over power. L’evento vedrà la partecipazione di ospiti di fama nazionale ed è organizzato dal gruppo Summonerds, in collaborazione con Pandora Eventi e Karamella.

La location sarà il Centro Multiculturale Officina e l’ingresso all’evento sarà totalmente gratuito per ottenere la massima fruizione. Quattro le aree interattive che verranno allestite: League of Legends, Maid Cafè, Espositori, Videogames.

L’area “League of Legends” può vantare la partecipazione di 16 squadre provenienti da tutta Italia che si sfideranno in uno scontro a eliminazione diretta dal quale solo il team più forte avrà la meglio e diventerà campione. Un parco macchine di tutto rispetto e una regia televisiva in hd curerà l’aspetto “spettacolare” dell’evento, garantendo uno show che permetterà al pubblico dal vivo e a quello da casa (in streaming) di restare affascinati dallo spettacolo interattivo creato.

Sul palco di quest’area workshop a tema animato da personalità illustri della community di “League of legends”, un contest Cosplay e mini giochi interattivi per il pubblico.

L’area Maid Cafè offrirà intrattenimento e ristorazione a tema a chiunque concepisca il ristoro come un momento fondamentale della giornata da vivere in modo divertente.

L’area espositori ospiterà attività commerciali del settore games, permettendo al pubblico di accedere a scontistiche per l’acquisto non solo di videogiochi e console ma anche di action figures, oggettistica e imperdibili accessori per il cosplay.

Infine, l’area Videogames sarà animata dalle principali associazioni ludiche messinesi e siciliane, che metteranno a disposizione la loro esperienza nei videogame, organizzando più di venti tornei.

«Troppo spesso il mondo dei videogiochi viene considerato come un universo chiuso, fatto di persone che preferiscono stare a casa e non socializzano – ha affermato Mario Samperi, uno degli organizzatori della “SummoNerds Arena”. In un certo senso ci sentiamo dei pionieri, perché in un campo in cui latitano gli investimenti in questo tipo di appuntamenti, stiamo mettendo tutta la nostra passione». Tra i grandi ospiti la costumista Dajla Moser e il campione romano Andrea Bonifacio.

«Sarà inoltre allestita la mini area “retrò” nella quale si potranno trovare i vecchi titoli che hanno fatto la storia del videogioco nel mondo, così come anche vecchie consolle», ha aggiunto Roberto Zappia.

(48)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *