Messina antica: “banco Cerruti” torna alla bellezza di un tempo

foto banco cerruti ristrutturatoUno dei palazzi messinesi realizzati da Gino Coppedè, il famoso architetto da cui prende il nome il famoso quartiere romano, è stato appena ristrutturato e riportato al suo antico splendore. Si tratta del cosiddetto “banco Cerruti” o palazzo del Granchio: una delle strutture più antiche di via Garibaldi, situata di fronte al Banco di Sicilia, nei pressi dell’incrocio con via I Settembre.

Il banco Cerruti risale alla ricostruzione post-terremoto di Messina ed è un capolavoro di stile eclettico. È riconoscibile dalle finestre bifore e dall’inconfondibile granchio inserito nelle inferriate dei balconi. L’edificio è connotato anche dalla singolare forma triangolare e dai graffiti decorativi che oggi, grazie alla restaurazione, sono di nuovo ben visibili.

foto dettaglio banco cerruti ristrutturatoLa facciata è ancora, in parte, in fase di restauro ma la speranza dei messinesi è quella di poter godere della bellezza di questo capolavoro architettonico al più presto.

Gino Coppedè progettò a Messina anche altre importanti edifici: palazzo Zodiaco, in piazza Duomo e palazzo Tremi, anche conosciuto come palazzo del Gallo, che si trova tra le vie Centonze e Saffi.

L’auspicio è che anche questi altri due capolavori fimrati Coppedè possano essere totalmente ristrutturati e restituiti alla loro originaria bellezza. Un’altra dimostrazione che Messina può essere riconosciuta come città attiva nel preservare il proprio patrimonio culturale e artistico.

(1635)

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *