Mercati, Santagati: “Dov’è finito il custode del Vascone?”

mercatovasconeMentre la città si dimostra refrattaria alle regole (solo il 10% dei messinesi hanno osservato il divieto di conferire i rifiuti il sabato), nei più importanti mercati cittadini l’amministrazione comunale prova a far decollare la raccolta differenziata. Nei giorni scorsi, Messinambiente ha provveduto a consegnare il kit ai singoli commercianti chiamati a smistare i rifiuti e a gettarli secondo un preciso calendario.

Ad una settimana dall’avvio, questa settimana a Palazzo Zanca si è fatto il punto sulla tanto discussa ordinanza sindacale. Di rifiuti si è parlato durante la seduta congiunta III – V Commissione, rispettivamente presiedute dai consiglieri Nora Scuderi e Rita La Paglia. Ospiti in Aula il Commissario della sezione Decoro della Polizia Municipale Biagio Santagati e il delegato di Messinambiente Cesare Corrieri. A rappresentare la Giunta l’assessore Guido Signorino a cui sono stati assegnati i mercati in seguito al rimpasto di deleghe avvenuto lo scorso aprile. Durante la seduta il Commissario Santagati ha sollevato più di una perplessità sul personale di vigilanza che opera al “Vascone”. Secondo il pubblico ufficiale, infatti, il custode nominato dal Comune nelle ultime settimane si è visto poco all’interno della vasta struttura. “Mi domando – ha precisato Santagati – se il compito del custode è limitato all’apertura e alla chiusura dei cancelli o dovrebbe invece vigilare in mondo continuo”. Sempre in merito al mercato di via Catania, Santagati ha nuovamente segnalato la mancanza di acqua nelle ore pomeridiane che rende difficoltose le operazioni di pulizia.

Pronto, invece, a una nuova vita è il mercato Muricello. “E’ un gioiellino – ha commentato Santagati – dopo i lavori di ristrutturazione potrà essere utilizzato dalla città Nei prossimi giorni libereremo tre box attualmente utilizzati come deposito e un altro locale in cui sono conservati alimenti ormai scaduti”. Da tenere sotto controllo è invece il S.Orsola “liberato” nelle scorse settimane da tre individui che senza alcun permesso controllavano l’apertura dei cancelli e avevano libero accesso ai quadri elettrici.

La segnalazione di Santagati è stata accolta dai consiglieri presenti in Aula. Daniela Faranda ha chiesto che quanto testimoniato dal Comandante della sezione Decoro venga messo a verbale. L’esponente Udc Libero Gioveni ha invece esortato l’amministrazione comunale ad impiegare gli agenti della Polizia Provinciale per le operazioni di vigilanza, così come previsto dal regolamento sulla differenziata approvato in Aula. Gioveni ha inoltre sollecitato la Giunta affinché si riconosca ai lavoratori Ato 3 la qualifica di Guardie Ambientali Volontarie.

Andrea Castorina

 

 

(151)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *