Il Marina del Nettuno Yachting Club di Messina compie 20 anni

20 anni di Marina del Nettuno, MessinaNel pomeriggio ieri, il Marina del Nettuno Yachting Club di Messina ha organizzato, in occasione del ventesimo anno dalla nascita, un workshop intitolato “Porti Turistici, nuove tecnologie e scenari di sviluppo”. L’evento, tenutosi presso il Salone della Borsa della Camera di Commercio, ha rappresentato un’utile occasione per raccontare la storia del Club e parlare dell’importanza del porto di Messina e delle sue potenzialità nell’ambito del turismo.

«Ringrazio tutto il personale del Marina del Nettuno – ha esordito Ivo Blandina. Vent’anni fa nessuno ci credeva, ma ci siamo riusciti. In questo lasso di tempo abbiamo portato avanti molti progetti e nuove tecnologie per lo sviluppo di Messina».

Durante l’incontro tutti gli ospiti hanno sottolineato la caparbietà di Ivo Blandina nel portare avanti il progetto che, ad oggi, si è rivelato vincente, ed hanno ricordato i momenti più significativi della nascita del Marina del Nettuno, tramite video e dichiarazioni.

«Vent’anni fa la Comet srl ha chiesto una mano al mio studio – ha dichiarato l’assessore Sergio De Cola – e dopo tante battaglie per la realizzazione del porto, ci siamo riusciti. Possiamo dire che dopo tutto questo tempo il bilancio è positivo, perché quanto costruito può essere, ancora oggi, definito un progetto all’avanguardia».

Il Marina del Nettuno Yachting Club è stato realizzato nell’imboccatura del Porto Naturale di Messina e occupa la banchina parallela al Viale della Libertà, di fronte alla Prefettura. La realizzazione del porto è stata effettuata dalla ditta SF Marine System AB di Goteborg.

All’evento erano presenti: Ivo Blandina, Presidente della Comet srl; Ettore Gentile, segretario generale dell’Autorità portuale di Messina; Nazareno Laganà, capo del Compartimento Marittimo di Messina; Sergio De Cola, progettista del Marina del Nettuno; Lucio D’Amico, giornalista del quotidiano “La Gazzetta del Sud”; Stefano Leonardi, Ceo Lm Group; Lars Gunnar Odhe, Ceo Sf Marina Ab System; Roberto Perocchio presidente Assomarinas; Angelo Tortorelli, presidente Centro regionale Helen Keller; Marco Sbrizzi editore de “Il Portolano 777”; Alfredo Malacarne, presidente Assonautica.

L’obbiettivo per il futuro è quello di migliorare la città, portando nuove tecnologie, cercando di salvaguardare e tutelare l’ambiente, facendo sì che i turisti vengano di nuovo attratti dalla città di Messina.

Giovanni Irrera

(150)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *