Lei lo ama, lui la lascia: la vendetta. Storia della parrocchiana e del parroco di Mili San Pietro


l'amante del prete
Mili San Pietro, piccola frazione collinare a sud di Messina, 551 abitanti. Pochi,  e prevalentemente  anziani. Facile, dunque, che a una donna, sola, ancora in età d’amore, batta il cuore per un uomo, anche lui ancora in età d’amore. Lei ha 47 anni, lui 53 anni, è veneto. Ma lui è il parroco della chiesa di San Pietro Apostolo. Il prete, dopo qualche resistenza – secondo il racconto della donna – avrebbe ceduto alle lusinghe dell’amore. E così, tra una confessione e l’altra, una Messa e l’altra, la relazione ha inizio. Ma tra i due si mette di mezzo la coscienza da sacerdote, che alla fine vince sulle tentazioni terrene. Il parroco lascia parrocchiana e parrocchia e si fa trasferire a Malfa, piccolo comune sull’isola di Salina. Lei, addolorata e anche vendicativa, racconta tutto a un giornalista e la storia non ha più nulla di segreto.
A Mili San Pietro non si parla d’altro. Ma anche a Malfa se ne parla, e i mariti cominciano a tenersi in casa le mogli. Insomma, per il povero sacerdote tentato ma rinsavito la vita si fa difficile, anche perchè l’abbandonata produce persino email scambiate con l’amato, a supporto della sua tesi. Pare che a breve le porte del Tribunale si apriranno per la strana coppia.

Anche a Taormina, lo scorso settembre, il parroco, 60 anni, fu coinvolto in uno scandalo simile: una parrocchiana, 25 anni, disse di avere una relazione con lui. Il sacerdote smentì ma fu costretto alle dimissioni: troppo scandalo quella storia, persino nella mondana Taormina. Insomma, vere o non vere le relazioni, i preti piacciono.

(3445)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *