Le “cinque E” di Cateno De Luca per rivoluzionare Palazzo Zanca

Il neo eletto sindaco di Messina, Cateno De Luca, con la fascia tricoloreEconomicità, Efficienza, Efficacia, Equità ed Etica. Sono queste le “cinque E” di Cateno De Luca per rivoluzionare Palazzo Zanca. Il primo cittadino, in una delibera datata 29 giugno, ha reso nota la nuova struttura del Comune di Messina, realizzata con i precisi obiettivi di:

  • procedere ad una riorganizzazione generale della macchina amministrativa;
  • valorizzare la cultura del servizio mediante il potenziamento di azioni di informazione interna ed esterna e mediante l’aggiornamento della carta dei servizi;
  • recuperare l’efficienza e l’economicità dell’azione amministrativa mediante azioni di razionalizzazione delle risorse economiche e umane disponibili attraverso una rimodulazione della dotazione organica, una razionalizzazione e semplificazione degli uffici, la standardizzazione e informatizzazione dei procedimenti e l’istituzione di un sistema di misurazione delle performance equo e il più possibile oggettivo che utilizzi indicatori misurabili delle prestazioni e legate alla centralità dei servizi e del cittadino;
  • promuovere azioni di semplificazione, snellimento ed accelerazione dei procedimenti amministrativi.

Ma come sarà la nuova struttura dell’Ente? Eccola nel grafico ufficiale.

Grafico nuova struttura Palazzo Zanca

Sotto il diretto controllo del primo cittadino Cateno De Luca, ci saranno: l’ufficio di Gabinetto, l’Avvocatura, la Polizia municipale ed i Servizi informativi. Le quattro strutture Dipartimentali saranno collocale in  posizione di dipendenza funzionale esclusivamente nei confronti del capo dell’amministrazione.

Alla segreteria generale, e della vicesegreteria, faranno capo quattro aree:

  • area servizi alla persona,
  • area tecnica,
  • area finanziaria
  • politiche del territorio.

La nuova struttura di Palazzo Zanca diventerà operativa dal 1° gennaio 2019.

(3122)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *