L’agronomo Tignino avverte: “Le palme del viale S.Martino stanno per cadere”

palma-abbattutaLa lunga conferenza stampa di stamane, che ha visto i consiglieri prendere posizione sulla mancata cura del verde pubblico, è stata conclusa dall’intervento dell’agronomo Saverio Tignino. Il tecnico nel 2006 ha realizzato una mappatura completa del patrimonio arboreo cittadino, classificando lo stato di salute degli alberi con cinque diverse tipologie di classi. Un lavoro completo svolto insieme ai colleghi Salvo e Calderone.

Armato di slides, Tignino ha confrontato gli attuali interventi di potatura con quelli realizzati nel 2007. “La condizione degli alberi cittadini – ha spiegato l’agronomo – è sensibilmente peggiorata. Nel 2003 abbiamo schedato ogni singola pianta, monitorandone lo stato di salute. Nell’ultimo periodo alcune potature sono state effettuate ad agosto e in modo errato. A molti arbusti sono state tolte tutte le foglie, nonostante siano piante sempreverdi. Errori ripetuti lungo la via Garibaldi e la villa Mazzini o in via Tommaso Cannizzaro”.

E le lacune dell’amministrazione sono state confermate anche da un esperto a livello nazionale. “Ho chiesto un consulto a Daniele Zanzi – ha precisato Tignino – che ha definito mutilanti e dissestanti gli interventi realizzati sugli alberi di Messina”.

Tignino conclude poi con una breve analisi sulle palme che costeggiano la linea tranviaria lungo il viale S.Martino. “Molti esemplari sono all’ultimo stadio dell’infezione da punteruolo rosso e stanno per cadere. Occorre intervenire al più presto, in questo modo si risparmierebbero soldi e si eviterebbero rischi per l’incolumità pubblica”.

A.C.

(210)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *