L’Unime dedica un’aula a Luigi Michaud. Le celebrazioni a un anno dalla morte in Antartide

michaudIl 17 gennaio di un anno fa in Antartide, a seguito di un’immersione nel tratto di mare che si trova davanti alla base italiana “Mario Zucchelli”, perdeva la vita il ricercatore dell’Ateneo Luigi Michaud. Diverse le iniziative per ricordarlo, in occasione dell’anniversario.

Domenica 18 gennaio, alle 10.00, gli amici, i colleghi e i compagni di sport si riuniranno nei locali della Società Canottieri Thàlatta (via Vittorio Emanuele II).

Durante la mattinata si procederà a una breve traversata con barche di canottaggio, con a bordo i suoi ex-compagni di squadra. Subito dopo, una commemorazione nel salone della Canottieri Thàlatta.
La prossima settimana – la data verrà definita a breve -, invece, il Dipartimento di Scienze Biologiche e Ambientali dell’Università di Messina, nel quale Michaud era assegnista di ricerca, intitolerà un’aula alla sua memoria.

Luigi Michaud era nato a Messina nel 1974, sposato con due figli, si era laureato in Scienze Biologiche, indirizzo Biologico-Ecologico, nel 2001 e, successivamente, aveva conseguito il Dottorato di Ricerca in “Scienze Ambientali: Ambiente Marino e Risorse”, nel 2007.

Dal marzo 2010 era assegnista di ricerca. La sua attività di ricerca, iniziata sotto la guida della professoressa Vivia Bruni e successivamente con la supervisione del professor Emilio De Domenico, era caratterizzata da un forte amore per il mare e per gli studi nell’ambito dell’ecologia microbica.

Michaud era già stato coinvolto in numerose spedizioni in Artide nell’ambito di diversi progetti che lo vedevano svolgere un ruolo attivo.

Il 17 gennaio di un anno fa in Antartide, a seguito di un’immersione nel tratto di mare che si trova davanti alla base italiana “Mario Zucchelli”, perdeva la vita il ricercatore dell’Ateneo Luigi Michaud. Diverse le iniziative per ricordarlo, in occasione dell’anniversario.

Domenica 18 gennaio, alle 10.00, gli amici, i colleghi e i compagni di sport si riuniranno nei locali della Società Canottieri Thàlatta (via Vittorio Emanuele II).

Durante la mattinata si procederà a una breve traversata con barche di canottaggio, con a bordo i suoi ex-compagni di squadra. Subito dopo, una commemorazione nel salone della Canottieri Thàlatta.
La prossima settimana – la data verrà definita a breve -, invece, il Dipartimento di Scienze Biologiche e Ambientali dell’Università di Messina, nel quale Michaud era assegnista di ricerca, intitolerà un’aula alla sua memoria.

Luigi Michaud era nato a Messina nel 1974, sposato con due figli, si era laureato in Scienze Biologiche, indirizzo Biologico-Ecologico, nel 2001 e, successivamente, aveva conseguito il Dottorato di Ricerca in “Scienze Ambientali: Ambiente Marino e Risorse”, nel 2007.

Dal marzo 2010 era assegnista di ricerca. La sua attività di ricerca, iniziata sotto la guida della professoressa Vivia Bruni e successivamente con la supervisione del professor Emilio De Domenico, era caratterizzata da un forte amore per il mare e per gli studi nell’ambito dell’ecologia microbica.

Michaud era già stato coinvolto in numerose spedizioni in Artide nell’ambito di diversi progetti che lo vedevano svolgere un ruolo attivo.

(94)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *