Nasce ItsTIME, la piattaforma dedicata ai giovani che cercano lavoro

Presentazione del Progetto ItsTIME a Sofia

Presentazione del Progetto ItsTIME a Sofia

Una piattaforma innovativa dedicata ai giovani per favorire l’inserimento nel mondo del lavoro e nuove opportunità di esperienze all’estero. Sarà lanciata entro il 2018 ed è il frutto del progetto “ItsTIME”, portato avanti in prima linea da un gruppo di messinesi con l’obiettivo di realizzare una piattaforma virtuale altamente multimediale indirizzata a facilitare l’apprendimento, l’occupazione e la mobilità lavorativa in tutta Europa a favore di soggetti under 35 e associazioni giovanili.

Capofila del progetto ItsTIME, finanziato nell’ambito del programma Erasmus+ Azione Chiave 2, è l’Associazione Bios di Messina, insieme al COP – Centro per l’Orientamento e il Placement dell’Università degli Studi di Messina, l’Associazione Nazionale Oltre le Frontiere – ANOLF, l’Associazione Langues & Compagnie di Marsiglia, la società Kairos Europe Limited di Londra e dieci Camere di Commercio Italiane all’Estero: Aarhus (Danimarca), Atene (Grecia), Belgrado (Serbia), Francoforte sul Meno (Germania), Bratislava (Slovacchia), Bucharest (Romania), Helsinki (Finlandia), Madrid (Spagna), Marsiglia (Francia) e Sofia (Bulgaria).

Il carattere distintivo della piattaforma è semplice, non solo titoli di studio ma soprattutto conoscenze: lo strumento infatti permetterà alle aziende di ricercare personale declinando con precisione le competenze ricercate. Lo stesso vale per i giovani candidati, che avranno l’opportunità di inserire le attività che sono in grado di svolgere, le competenze acquisite grazie alla propria formazione, alle precedenti attività lavorative, alle proprie passioni. Un elemento in grado di facilitare il match tra le imprese che ricercano determinate competenze e le persone che le posseggono.

L’Università degli Studi di Messina, attraverso il Centro per l’Orientamento e il Placement, oltre alla realizzazione della piattaforma virtuale e degli strumenti associati basati sul “on-demand social economy” si occuperà anche di esaminare e categorizzare i curricula degli utenti che usufruiranno del portale.

Le dieci Camere di Commercio Italiane all’Estero saranno il ponte con le aziende ed avranno il compito di implementare i contenuti del portale con le opportunità di finanziamento per le nuove imprese e le offerte di lavoro.

Il progetto mira anche all’inclusione sociale dei migranti per promuovere l’integrazione, l’occupabilità e il dialogo interculturale grazie alla collaborazione con l’Associazione nazionale oltre le frontiere.

Il quadro del lavoro e della produttività della città di Messina non è incoraggiante, come hanno già dimostrato i dati recentemente presentati dalla Cisl all’interno del rapporto che viene elaborato ogni anno.

Messina si conferma una città che ha bisogno di supporto all’impresa, di educazione e sostegno alla giovane imprenditoria oltre che di strumenti che siano in grado di mettere in contatto domanda e offerta, facilitando l’incontro tra chi il lavoro lo cerca e chi lo offre.

Lo strumento di ItsTime offrirà un’opportunità per ampliare i propri confini, vivere un’esperienza lavorativa all’estero e migliorare la conoscenza delle lingue straniere.  Ai giovani messinesi non resta che approfittare dell’opportunità ed iniziare a ripensare il proprio cv, non più solo titoli ma skill e conoscenze.

(1882)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *