Agli “sgoccioli” l’isola pedonale. Cacciola: «Proroga in attesa della regolarizzazione»

Isola pedonale1In scadenza il periodo di prova dell’area pedonale ma si pensa già al dopo sperimentazione. Il 15 luglio, infatti, segnerà la fine dell’esperimento e la necessità di una profonda riflessione su quanto accaduto in questi mesi e sulla possibilità di rendere definitivo il progetto.

Istituita mediante delibera di Giunta il 15 gennaio scorso, per un periodo di sei mesi, ha diviso la città tra favorevoli e contrari e diverse sono state le proteste di alcuni negozianti, il cui esercizio commerciale ricadeva nella zona pedonalizzata.

In merito alla sua prosecuzione, l’assessore alla Mobilità e Viabilità, Gaetano Cacciola, in una nota ha specificato: «La sua istituzione di tipo commerciale è legata ai risultati della sperimentazione», pertanto, affinché il progetto abbia continuità si renderà necessario inserirla al più presto nel Piano Generale del Traffico Urbano (Pgtu). Per questo motivo, il dirigente alla Mobilità, Mario Pizzino, ha trasmesso, lo scorso 30 giugno, la proposta di delibera, che – prosegue Cacciola -, «attraverso un iter burocratico che non sempre ha tempi brevi, giungerà alla presidenza del Consiglio comunale, per inserirla con urgenza in una delle prossime sedute di Consiglio in modo che si abbia la possibilità di dare immediata continuità in via definitiva all’attuale area pedonale o di chiudere definitivamente la sperimentazione entro il periodo previsto».

Considerati, però, i tempi lunghi di questo iter – prosegue l’assessore Cacciola – «il dibattito che si aprirà sull’argomento potrebbe comportare tempi tali da non poter fare rispettare la data del 15 luglio, la Giunta provvederà a un prolungamento, di cui ha già avvisato la presidenza del Consiglio comunale, del periodo di sperimentazione dell’Area pedonale Cairoli, per una più attenta analisi e puntuale pianificazione del dibattimento istituzionale per il periodo necessario al conseguimento del risultato della proposta di delibera».

«La proroga infatti – ha continuato – consente di evitare inutili spese per una dismissione seguita da un successivo allestimento parziale o totale di aree di pedonalizzazione, distanziate di poche settimane o giorni. Non avrebbe avuto senso effettuare adesso una dismissione dell’area e magari pochi giorni dopo un suo ancor più costoso riallestimento, tenuto anche conto che la stagione estiva può ulteriormente rafforzare l’utilità dell’isola e il suo apprezzamento da parte dei cittadini».

In attesa della decisione del Consiglio comunale, la Giunta provvederà a prolungare il periodo di sperimentazione fino a quando non verrà deliberata in via definitiva la proposta.

(61)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *