Presepe vivente a San Filippo Superiore: i pastori sono i 120 abitanti

presepe vivente aaGiunge alla 3ª edizione il “Presepe vivente di San Filippo Superiore”, organizzato dall’associazione “I Mulini”, presieduta da Giuseppe Galletta, e dal presidente di quartiere, Giuseppe Villari. Si tratta di un evento non a scopo di lucro, interamente gratuito che si terrà dal 26 al 28 dicembre, il 3,4 e 6 gennaio, dalle 18 alle 21.
Saranno 120 cittadini della frazione a interpretare i vari personaggi che popolano il presepe tradizionale che avrà luogo lungo le vie del paese e in alcune abitazioni. La grande solidarietà e partecipazione delle persone del posto nel costruire le capanne e mettere a disposizione gli animali, darà ai visitatori l’impressione di tornare indietro nel tempo e passeggiare nell’antica Betlemme. Le donne sarte si sono offerte di cucire i costumi a tutti coloro che parteciperanno a questa recita di Natale.
Data l’abbondanza di nascite a San Filippo Superiore, non ci sarà un solo Gesù bambino a coprire le sei date, ma i neonati faranno a turno per assumere la parte.
I componenti dell’associazione e gli abitanti del luogo desiderano, con questa iniziativa, attirare sempre più gente nella loro frazione e fargli rivivere le antiche tradizioni. Un bel gesto di solidarietà, nelle settimane in cui tutti sono più buoni, fa riflettere su come è possibile organizzare qualcosa di positivo, anche a Messina, se solo si ha la volontà di collaborare.

Laura Costa

(203)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *