Incontro Lo Monaco-Accorinti nelle prossime ore. La difesa del sindaco: “Disponibile alle richieste”

Accorinti concessione stadioDisponibile a un incontro con i Lo Monaco per chiarire le cose. Disponibile pure a vendere lo stadio San Filippo ai privati che gestiscono l’Acr Messina. Oggi Palazzo Zanca è diventata la curva Sud piena zeppa di tifosi dopo l’annuncio del patron di lasciare il Messina per via della concessione di un mese, nel 2015, per i concerti di Vasco Rossi e Jovanotti alla società “Messina da Bere”. Durante l’incontro con i cronisti l’Esperto Giampiero Neri ha comunicato che nelle prossime ore si terrà un incontro con i Lo Monaco. Le possibilità di ricucire lo strappo ci sono tutte. Oggi è stata la giornata della difesa del sindaco Accorinti che insieme all’assessore ai Lavori Pubblici, Sergio De Cola, nel corso di una conferenza stampa nella sala Falcone Borsellino di palazzo Zanca, ha spiegato la posizione dell’Amministrazione comunale in merito alla gestione dello stadio San Filippo ed ai rapporti con l’Acr Messina della famiglia Lo Monaco. “Oggi sono un amministratore – ha dichiarato il sindaco Accorinti – ma sono stato e sarò sempre un uomo di sport. So benissimo quali siano le esigenze delle società sportive ed ho accolto con stima e nel rispetto dei reciproci ruoli Pietro Lo Monaco ed i suoi collaboratori qui a palazzo Zanca; fino a poco tempo fa ho condiviso con loro e con migliaia di tifosi prima allo stadio San Filippo e poi a piazza Cairoli i festeggiamenti per il ritorno nella Lega Pro unica e sono pronto ad incontrarmi con Lo Monaco anche qui davanti a voi. Nessuna precedente Amministrazione ha mai compiuto passi celeri come la mia; il Messina si è iscritto al prossimo campionato con tre giorni d’anticipo ed abbiamo provveduto a compiere gli atti necessari per il collaudo decennale del San Filippo. Così come sono praticamente completati anche i lavori del muro crollato alcuni anni fa, e ieri sera l’assessore De Cola, mentre io ero a Roma e non ho potuto parteciparvi, ha incontrato Pietro Lo Monaco ed insieme hanno effettuato un sopralluogo al San Filippo per una verifica dell’impianto di illuminazione, in maniera tale che entro la prima decade di agosto il Messina potrà giocare gare in notturna. Vi ricordo – ha proseguito il sindaco – che la concessione dello stadio è annuale per quanto di competenza della Giunta, mentre quella pluriennale passa dall’esame del Consiglio comunale. Da parte mia, quindi, e dell’Amministrazione non ho mai girato le spalle all’Acr e certamente non lo farò oggi e neppure in futuro. C’è tutta l’intenzione di collaborare insieme, al fine di trovare le soluzioni idonee e condivise per supportare l’Acr nel suo progetto di crescita calcistica, che creerebbe per la città anche un movimento economico, culturale e sociale, indispensabile in una fase così delicata e difficile. Da parte mia rinnovo la volontà di incontrare Lo Monaco per fare il punto della situazione, confrontarci ed individuare il percorso per la gestione dello stadio San Filippo, nell’interesse sia di palazzo Zanca che della sua società calcistica, che porta il nome e rappresenta la città di Messina. Sui due concerti affidati ad una ditta catanese abbiamo fatto il provvedimento in Giunta, a seguito di una richiesta fatta otto mesi fa, e l’iniziativa porterà utili nelle casse comunali e un indotto di cui la città ha bisogno per rilanciarsi, Tra l’altro in quelle date la squadra sarà in ritiro ed i concerti non interferiranno con l’attività agonistica. Ricordatevi tutti – ha concluso Accorinti – che le passate Amministrazioni elargivano contributi per fare esibire a Messina musicisti di prestigio, noi invece applicheremo il tariffario che prevede soltanto entrate per il nostro Comune”.

 

VEDI VIDEO

 

(50)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *