Giornata Nazionale della Colletta Alimentare 2018: la Sicilia è la regione più generosa

XXII Colletta Alimentare

Sono stati resi noti i numeri della XXII Giornata Nazionale della Colletta Alimentare e la Sicilia si conferma una regione davvero generosa. La nostra regione ha donato un totale di 889.442 pasti. Di questi, ben 116.720 sono stati raccolti a Messina.

La Colletta Alimentare, organizzata dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus in circa 13.000 supermercati in Italia, si è tenuta lo scorso sabato 24 novembre e ha visto la partecipazione di oltre 5 milioni di persone, accolte da 150.000 volontari con un’età media di 36 anni. Si tratta di giovani, studenti ed intere famiglie grazie a cui è stato possibile ottenere questo straordinario risultato.

In Italia, la Colletta 2018 ha raccolto 16,7 milioni di pasti, con una crescita dell’1,8% rispetto al 2017, includendo il contributo di donazioni on-line, modalità introdotta per la prima volta quest’anno. Quanto raccolto verrà distribuito nei prossimi mesi a oltre 8.000 strutture caritative: i loro volontari, gli stessi che sabato vestivano le “pettorine gialle”, sostenuti dai volontari del Banco Alimentare, incontrano e aiutano quotidianamente oltre 1 milione e mezzo di persone in povertà assoluta.

«È sotto gli occhi di tutti – ha raccontato il Presidente della Fondazione Banco Alimentare onlus Andrea Giussani – che il volontario delle associazioni oggi, in Italia, conosce direttamente i volti e il bisogno di chi è in povertà e condivide con lui non risposte risolutive, ma un cammino alla ricerca di condizioni migliori».

In Sicilia si è registrato un incremento di donazioni pari al 3,8%, rispetto alla Colletta 2017, Messina in particolare ha registrato un incremento del 3,5%. Il Banco Alimentare della Sicilia onlus e il Banco Alimentare Sicilia Occidentale onlus, tramite le 725 strutture caritative convenzionate, aiutano 226.780 persone, di questi 42.138 sono bambini da 0 a 15 anni, 172.569 persone da 15 a 65 anni e 12.073 è il numero degli assistiti sopra i 65 anni.

«Abbiamo concluso questa Colletta – racconta Santo Giordano, Presidente del Banco Alimentare Sicilia Occidentale onlus – con le ossa rotte dalla fatica ma con la gioia immensa di vedere sorrisi pieni nel viso di ogni volontario e sono loro che io ringrazio singolarmente. Questa partecipazione è ciò che mi gratifica di più ogni anno. E ancor di più del numero dei pasti raccolti, mi conforta il pensiero che l’anno prossimo potremo fare di più e aiutare sempre più persone. Si conferma, quindi, proprio con la Colletta Alimentare la bontà del principio di Papa Francesco: “Insieme si può”».

 

(106)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *