Oggi è la Giornata Mondiale del Rifugiato. Tutti gli eventi organizzati in città

Oggi, 20 giugno, si celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato. Un invito annuale, fortemente voluto da oltre dieci anni dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, che ha l’obiettivo principale di farci riflettere sulle condizione degli oltre 60 milioni di rifugiati in tutto il mondo.

Anche Messina risponde a questa importante chiamata, con una serie di eventi gratuiti che si susseguiranno in tutto l’arco della giornata.

Giornata Mondiale del Rifugiato

Ecco il programma completo

Ore 9 – Partita di calcio solidale al Verona Trento.
In occasione della Giornata mondiale del rifugiato, la Fondazione Mondo Digitale rinnova l’appuntamento con #Iocisono, la partita di calcio solidale tra studenti delle scuole superiori e ospiti dei centri di accoglienza per combattere discriminazione e pregiudizi culturali e favorire l’inclusione sociale anche con lo sport. La manifestazione, promossa da Microsoft e il patrocinio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), si giocherà contemporaneamente in cinque città italiane. A Messina il match si giocherà alle ore 9 presso l’IIS Verona Trento.

Alle 10 – Raccolta firme in favore dei diritti degli stranieri
L’Ufficio Migrantes, organismo pastorale dell’Arcidiocesi di Messina Lipari S. Lucia del Mela, ha organizzato una raccolta firme a favore della Campagna nazionale “Ero straniero, l’umanità che fa bene”. Due i punti di raccolta previsti:
1. dalle ore 10 alle ore 12, presso i locali del Curia arcivescovile (via S. Filippo Bianchi, 20);
2. dalle ore 18 alle ore 20, presso la Chiesa di S. Elia (via S. Elia, 45).

Alle 18 –  Incontro sull’evoluzione del diritto di asilo nel nostro paese
Presso l’aula Ex Mineralogia dell’Università di Messina, Anymore Onlus organizza “La loro storia è la nostra storia – Fuggire e arrivare. Storie a confronto”. All’evento, organizzato in collaborazione con le cooperative sociali Azione Sociale e Utopia, interverranno, con racconti ed esperienze, operatori ed ospiti degli Sprar di Castroreale, Rodì Milici, Milazzo e Barcellona.

Ore 20 – Santa Messa per i migranti morti durante i viaggi della speranza
Nella Chiesa di S. Elia verrà celebrata la S. Messa per ricordare quanti nel mondo sono alla ricerca di protezione, quanti nel viaggio della speranza hanno trovato la morte e quanti non vedono tutelati i propri diritti nei Paesi di transito e di accoglienza. La celebrazione verrà animata dalle comunità etniche cattoliche presenti in città.

Ore 21 – Spettacolo teatrale Auryn
Si svolgerà presso la terrazza del Circolo Arci Thomas Sankara di via Campo delle Vettovaglie (ex Mercato Ittico) lo spettacolo teatrale interpretato dai minori stranieri non accompagnati, seguiti dall’Albo dei tutori volontari. Tra i protagonisti un ragazzino, con passaporto straniero, ma nato e cresciuto nella nostra città.

La Giornata Mondiale del Rifugiato è un momento per non dimenticare che dietro ogni sfollato c’è una storia che merita di essere ascoltata. Storie di sofferenze, di umiliazioni, ma anche storie di chi vuole ricominciare a ricostruire il proprio futuro.

Gli eventi menzionati sono organizzati e realizzati da associazioni, fondazioni e realtà diverse. Un ulteriore modo per evidenziare come, anche nella nostra bella Messina, non ci si facciano mancare iniziative a sostegno di chi ha veramente bisogno.

(69)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *