Galleria V.E. come una discarica. E c’è chi pensa ancora alle luminarie

12400863_656908737783806_3287018721279643340_nAnno nuovo, storie vecchie. La Galleria Vittorio Emanuele continua a versare in condizioni di assoluto degrado nel totale disinteresse dell’amministrazione comunale. Lo storico palazzo, che la notte di Capodanno è tornato a vivere ospitando eventi culturali, ha assunto i connotati di una vera e propria discarica che fa a cazzotti con le eleganti rifiniture, comunque imbrattate dai murales.

Eppure, c’è chi spreca tempo e fiato per dedicarsi a tematiche futili e addirittura paradossali. Lo scorso 16 dicembre i commercianti che operano all’interno della Galleria sono stati raggiunti da una denuncia penale per aver deciso di addobbare il palazzo con alcune luminarie natalizie. Il provvedimento, notificato dai Vigili del Fuoco, è stato intrapreso nonostante gli esercenti avessero chiesto regolare permesso alla Soprintendenza.

 

Ebbene, oggi si è scritto un ulteriore capitolo a questo squallida vicenda. Stamane un ufficiale giudiziario ha raggiunto i titolari di pub e ristoranti chiedendo loro le fatture relative alle spese sostenute per allestire le luminarie e i documenti attestanti l’ok della Soprintendenza. I commercianti hanno fornito tutta la documentazione richiesta, manifestando comunque la propria incredulità visto il desolante scenario offerto dalla Galleria.

 

Andrea Castorina

 

(229)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *