Riapre la galleria San Jachiddu. Troppi disagi: l’Amministrazione cambia idea

La chiusura della Galleria San Jachiddu, in soli tre giorno, ha causato disagi talmente importanti alla circolazione di Messina che l’Amministrazione è corsa ai ripari. Stamattina è stato convocato un tavolo tecnico proprio per definire un cambio di rotta da attuare già a partire da domani, per consentire lo svolgimento dei lavori ma senza mettere in ginocchio la città.

«Le evidenti ragioni di ordine pubblico e i disagi causati alla cittadinanza – ha dichiarato l’assessore Musolino – hanno imposto all’Amministrazione comunale di predisporre un piano viario alternativo per consentire il deflusso del traffico veicolare».

Cosa cambia quindi? La Galleria San Jachiddu rimarrà aperta dalle ore 7 sino alle 21 di ogni giorno e chiusa dalle 21 alle 6.59 dell’indomani mattina alla circolazione veicolare. La domenica e nelle giornate festive sarà totalmente interdetto il transito giorno e notte.

I nuovi orari dovrebbero consentire il proseguimento degli interventi di manutenzione dell’impianto di illuminazione, lasciando ai messinesi la possibilità di spostarsi in tranquillità verso la zona nord, soprattutto negli orari di punta. La Galleria San Jachiddu, infatti, collega i viali Giostra e Annunziata ed è percorsa ogni giorno da milgiaia di automobilisti e la sua chiusura in questi tre giorni ha causato la paralisi del traffico in città.

I nuovi orari di apertura e chiusura della galleria rimarranno in vigore fino alla fine dell’anno scolastico. «È stata evidenziata l’impossibilità di individuare percorsi alternativi rispetto a quello chiuso – ha spiegato Dafne Musolino – e per tale ragione il dipartimento Viabilità ha dunque previsto la riapertura della galleria sino al 4 giugno, quando con la conclusione delle attività scolastiche diminuirà gran parte del flusso veicolare in direzione nord sud e sud nord».

«Gli interventi manutentivi della galleria saranno effettuati sia nelle ore diurne che notturne dal prossimo 4 giugno, qualche disagio per la cittadinanza sarà inevitabile, ma con le scuole già chiuse sarà maggiormente gestibile».

L’amministrazione ricorda a tutta la cittadinanza che la galleria è interdetta ai motocicli, ai mezzi pesanti, agli autobus e ai mezzi che trasportano merci pericolose, è sottoposta al limite di velocità di 40 km/h e al divieto di sorpasso. Per assicurare il massimo rispetto delle limitazioni, saranno posizionati posti di blocco della Polizia Municipale ai due varchi di accesso alla galleria, utili anche a garantire che non si verifichino incolonnamenti all’interno del tunnel e che le condizioni del traffico rimangano sempre fluide. Previsto anche un servizio di ricognizione del tracciato che periodicamente verificherà che non siano effettuati sorpassi all’interno ed installato anche un autovelox all’uscita.

All’incontro hanno preso parte il dirigente il dipartimento Viabilità e Mobilità Urbana Mario Pizzino e il maggiore del Corpo di Polizia Municipale Lino La Rosa.

 

 

(353)

2 Commenti

  • Cittadino stanco ha detto:

    Ci voleva un genio a capire che chiudendo quella galleria (e tagliando autobus e tram) si sarebbe creato il caos? O forse ci voleva un messinese? De Luca, ti abbiamo dato fiducia ma ora basta. Dimettiti!

  • Gege' ha detto:

    La gestione De Luca della cosa pubblica e’ vergognosa, passa da un proclama alla inevitabile smentita.Tutto ciò che ha proclamato o promesso si è smentito da solo.Ma adesso il ns. sindaco dov’è? Desaparecido…chiamiamo le mamme di Plaza de Maio, può darsi che sortiamo qualcosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *