Fondi Pac, Mantineo: “Non ho mai detto che sono persi, sarà firmato il disciplinare”

Mantineo occupantiCi sono speranze che i fondi Pac con i relativi progetti, quasi 5 milioni di euro, vengano portati avanti. “Non ho mai detto che i fondi Pac si perderanno, firmeremo il disciplinare per avviare i progetti”: a dirlo di ritorno da Palermo l’assessore al Sociale Nino Mantineo dopo l’incontro insieme al comitato dei sindaci del distretto sociosanitario 26 con i dirigenti dell’assessorato regionale sui 5 milioni di euro circa del Piano di azione e coesione per l’infanzia e gli anziani gestito dal ministero degli Interni. Il Comune – come gli altri enti – riceverà un’anticipazione solo del 5% sull’importo complessivo del finanziamento che dovrà essere pagato inizialmente da Palazzo Zanca prima di ricevere i fondi. Il Comune non è nelle condizioni finanziarie di poter anticipare e chiede un aumento della quota del 5%. “Nessuno sta rispettando le scadenze dopo il decreto del ministero del 7 luglio – continua Mantineo – ma i progetti non si sono persi, sarà firmato il disciplinare da inviare al governo nazionale e far partire l’iter, siamo andati a Palermo e abbiamo chiesto l’aumento dell’anticipazione ma tocca al ministero dare una risposta”. Tre le ipotesi su cui il comitato dei sindaci sta lavorando: avere anche un’anticipazione regionale e non solo statale sui progetti, utilizzare i ribassi d’asta dalle gare della 328, usare i fondi dei Comuni che non sono a rischio dissesto come il capoluogo visto che i programmi riguardano l’amministrazione centrale ma anche gli enti della provincia. La scorsa settimana l’assessore Mantineo aveva replicato alle prefetture di Messina e Palermo sullo stato dei fatti. @Acaffo 

(35)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *