Errori nelle buste paga: FP CGIL bacchetta Messina Social City

Foto frontale del Municipio di MessinaSolo due mesi di attività ma già all’interno di Messina Social City si registrano i primi intoppi, e i primi “cambi”: a segnalarlo FP CGIL che invita il CdA dell’Azienda a sciogliere i nodi che si sono creati e a raddrizzare la rotta.

A far storcere il naso al sindacato, in primis, alcune “imprecisioni” all’interno delle buste paga dei dipendenti: «Qualifiche errate – specifica FP CGIL – ferie non conteggiate, malattie non calcolate, mancanza di assegni familiari e detrazioni».

E il compito di “mettere una pezza” spetta, oggi, al nuovo consulente del lavoro, la dottoressa Cristina Petrucci, primo cambio all’interno di Messina Social City (MSC) a soli due mesi dall’inizio delle attività, sottolinea il sindacato.

«Ai rappresentanti della Messina Social City – specifica in una nota Francesco Fucile, segretario di FP CGIL – abbiamo ribadito la necessità di corrispondere, entro e non oltre il 15 di maggio, lo stipendio agli operatori. Ecco perché, al netto delle anomalie che man mano dovranno essere risolte, l’Azienda si è impegnata a garantire che, a metà mese, i dipendenti dovranno vedersi riconosciuto il compenso derivante dalle ore lavorate. Con la promessa, però, di regolarizzare al più presto le buste paga, allineandole cioè al riconoscimento di scatti di anzianità maturati, tfr (trattamento di fine rapporto, ndr), festività, indennità notturne ecc».

Rispetto alle discrepanze riscontrate nelle buste paga, è stato poi precisato che «entro giovedì 9, i lavoratori che non si sono visti riconoscere assegni familiari e detrazioni, dovranno ricompilare l’apposito modulo e consegnarlo all’ufficio personale della Social City, mentre – continua FP CGIL – gli altri errori eventualmente rilevati in busta paga dovranno essere comunicati, via mail, ai coordinatori dei vari servizi».

Infine, mentre per quel che riguarda la turnazione degli operatori della Casa di Vincenzo, FP CGIL «ha appreso che la soluzione sarà quella di individuare delle disponibilità attraverso un atto di interpello che a breve verrà emanato»; sugli scatti di anzianità va fatto un discorso a parte. Il sindacato ha avuto modo di visionare alcune proposte di Messina Social City che verranno trattate in un nuovo incontro ancora da programmare.

(234)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *