Epidemia brucellosi, il Papardo rassicura: “Tutto sotto controllo”

ovini greggeLo scorso 25 febbraio era scoppiato l’allarme brucellosi a Messina dopo il ricovero di sei persone infettate dal virus che avrebbe comunque colpito altri 25 cittadini residenti nella sud in seguito al consumo di latticini realizzati con latte di ovini infetti.  A distanza di quattro giorni l’Azienda Ospedaliera “Papardo” fa il punto della situazione tranquillizzando tutti.

Ad oggi i casi di brucellosi accertati, dichiarati dal Servizio di Epidemiologia dell’Azienda Sanitaria Provinciale, sono 30, di cui 4 casi sono sotto osservazione nell’Unità Operativa Complessa di Malattie Infettive presso l’Azienda Ospedaliera Papardo. Il direttore del reparto di Malattie Infettive, dott. Lorenzo Mondello, dichiara di avere sotto controllo i 4 pazienti affetti da brucellosi, i quali sono sotto terapia antibiotica iniettiva e non necessitano di essere ricoverati in isolamento.

La struttura di Malattie Infettive si dichiara disponibile ad effettuare lo screening per la diagnosi della brucellosi, ricevendo in ambulatorio, previa prenotazione, i pazienti che riportano i sintomi tipici dell’epidemia. L’ospedale Papardo  invita, inoltre, il medico curante a valutare prontamente e senza allarmismo i sospetti casi di brucellosi servendosi anche della collaborazione delle strutture ospedaliere del territorio. Il dott. Mondello consiglia intanto di evitare l’ingerimento di prodotti caseari di dubbia provenienza che non espongono i marchi attestanti la tutela di qualità e tipicità dei prodotti.

(140)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *