Emergenza torrente Bordonaro: Cardile, Sciutteri e Trino chiedono provvedimenti

tn torrente bordonaroIl consigliere comunale, Claudio Cardile, con i consiglieri della III circoscrizione, Antonino Sciutteri e Antonino Trino, chiede al Sindaco, all’Assessore all’ambiente, all’Assessore alla Protezione Civile, al Dipartimento Comunale Protezione Civile, alla Sezione Tutela Ambientale della Polizia Municipale e al Prefetto della Provincia di provvedere al risanamento dell’alveo del torrente Bordonaro nel tratto vicino la scuola di via Primo Molino.

Da molto tempo in questa zona una grande quantità di rifiuti, scaricati abusivamente, impedisce il regolare deflusso delle acque. L’ultima segnalazione in ordine cronologico risale al 31 marzo ed è stata inoltrata all’Assessorato all’ambiente del Comune, al Comando della Polizia Municipale e alla Sezione tutela ambientale della Polizia Municipale, ma non ha ottenuto nessun risultato.

“Come è noto ─ affermano i consiglieri ─ la scuola è ubicata tra uno stretto sottopasso, che la collega al villaggio di Bordonaro, e il torrente stesso, che è sovrastato da una passerella che la mette in comunicazione con il rione Gescal e che viene utilizzata come rampa per lo scarico degli inerti, non ha protezioni laterali. In passato erano stati collocati alcuni blocchi di cemento che sono stati prontamente rimossi per poter continuare liberamente lo scempio ambientale in barba a qualsiasi legge”.

“La situazione non è delle migliori a monte della passerella ─ concludono ─   in quanto una fitta vegetazione di canne ostruisce completamente l’alveo del torrente. Considerato che si continua regolarmente ad inquinare l’ambiente e, ancor peggio, ad insidiare pericolosamente la sicurezza di chi transita lungo l’arteria e dell’utenza tutta (bambini, genitori, insegnanti e personale ATA) della scuola di Via Primo Molino, si confida in un  pronto intervento delle Autorità in indirizzo per risolvere l’annosa questione”.

(75)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *