Autorità portuale. Bramanti e Musumeci: «Messina avrà la piena autonomia»

Foto del presidente della Regione Nello Musumeci con Dino Bramanti, candidato sindaco di MessinaRiflettori nuovamente puntati sull’Autorità portuale di Messina: la città dello Stretto potrebbe ancora sperare nell’autonomia. Questo quanto emerso dall’incontro fra il candidato Sindaco Dino Bramanti e Nello Musumeci, in occasione dell’inaugurazione del giardino del MuMe.

«Messina sarà la terza Autorità portuale della Sicilia, in piena autonomia», ad affermarlo è proprio Dino Bramanti che ha avuto modo di confrontarsi – in un lungo colloquio – con il presidente della Regione Musumeci e l’assessore alla Sanità Ruggero Razza su una serie di tematiche importanti per il futuro della città.

«Musumeci – prosegue Bramanti – mi ha rassicurato sull’impegno della Regione per quanto riguarda la riforma dei porti, garantendo che non appena avremo un governo nazionale chiederà la proroga dell’attuale commissario e la successiva modifica della riforma per dare all’Authority di Messina il ruolo da protagonista che ci spetta».

L’autonomia dell’Autorità portuale di Messina è in bilico da tempo ormai e sempre più pressante appare il rischio dell’annessione con l’Autorità portuale di Gioia Tauro, una modifica che potrebbe assestare l’ennesimo duro colpo all’economia locale.

Foto del presidente della Regione Nello Musumeci con Dino Bramanti, candidato sindaco di MessinaDa quest’ultimo incontro fra Bramanti e Musumeci, invece, sembrerebbe ci sia ancora speranza perché il porto di Messina, insieme a Milazzo-Giammoro, Reggio Calabria e Villa San Giovanni, possano avere il giusto ruolo nel sistema dei porti nazionale.

«Un passaggio necessario – sottolinea il candidato sindaco del centro-destra – anche per l’istituzione della ZES (Zona Economica Speciale, ndr) di Messina. Con il presidente della Regione ci siamo trovati, inoltre, in piena sintonia per quanto riguarda altre priorità, come la riqualificazione delle periferie e l’occupazione giovanile. Il governo regionale presterà massima attenzione a queste tematiche e nelle prossime settimane approfondiremo i percorsi e le strategie per individuare risorse e progetti concreti».

Non resta che sperare che queste intenzioni si trasformino in risultati e che gli interessi economici di Messina, e della sua Autorità portuale, vengano tutelati.

(97)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *