Le 5 eccellenze messinesi che si sono distinte nel 2018

Messina - "Le vie dei Tesori" - panorama da Cristo ReQuando si parla di Messina spesso si fa la conta dei suoi aspetti belli e brutti e, quasi sempre, i secondi superano di gran lunga i primi. Nonostante tutto, però, c’è qualcosa che rende speciale la città dello Stretto da cui molti decidono di andare via, ma in cui tutti tornano, almeno per le vacanze: le persone e le realtà che fanno di tutto per stravolgere la situazione. Oggi parleremo di alcune di quelle che nel 2018 appena salutato si sono distinte, entrando a far parte delle eccellenze messinesi.

Benefit è lo store solidale che, da poco, ha trovato finalmente casa. In questo “negozio” si possono prendere capi di abbigliamento senza dover pagare. Una sola regola: per ogni capo “acquistato” ne devi donarne un altro. Gestito dall’associazione “Gli Invisibili”, ha lo scopo primario di aiutare le famiglie in difficoltà economiche a risparmiare sulle spese dell’abbigliamento, ma è destinato a chiunque ha voglia di fare scambio e rete al suo interno.

Casa Ahmed è un luogo di accoglienza dove sono passati migliaia di giovani migranti. È nato nel 2014 per dare una dimora sicura a tutti i minori che arrivano in riva allo Stretto dopo aver attraversato il Mediterraneo, alla volta di un futuro migliore di quello che li aspettava nei loro paesi di nascita.

Il Centro NeMO SUD si trova al Policlinico di Messina ed è un centro multidisciplinare per la presa in carico di persone affette da malattie neuromuscolari – quali SLA, SMA e distrofie muscolari. In soli 5 anni di attività ha accolto e curato migliaia di pazienti, che possono trovare nella città dello Stretto un centro di eccellenza unico nel Sud Italia. E proprio per raccogliere fondi per il NeMO SUD, questo NAtale 50 giornalisti messinesi hanno prestato la loro voce per creare un vero e proprio video musicale, che racconta la gioia e l’importanza di donare. “Canto per NeMO” è scaricabile su diverse piattaforme web con una donazione di 1,29 euro.

Circobaleno non è una realtà associativa o medica, ma il duo di artisti di strada più famoso della città. Con le loro magiche bolle hanno stupito e affascinato grandi e piccini. Li abbiamo visti spesso, nell’ultimo anno, in giro per Messina, ma sono conosciutissimi anche all’estero: in Germania, ad esempio, partecipano ai festival di Kultur Ufer e Lindau.

Foto dei soci di PuliAmo Messina durante le attività di restauro delle panchine di piazza BelliniPuliAmo Messina è una delle associazione più attive della città. Lo scopo di questo gruppo di volontari è chiaro ed è racchiuso già nel loro nome: ripulire e riportare alla luce monumenti, ville, luoghi di interesse culturale e storico. Largo San Giacomo, la Passeggiata, il Giardino di Montalto, sono di nuovo fruibili grazie alla loro azione. E come dimenticare le meravigliose panchine di Piazza Bellini. Ristrutturate e dipinte, sono adesso un elogio ad arte, musica e teatro.

Queste sono solo 5 delle numerose eccellenze messinesi che ogni giorno si spendono, con azioni di profondo valore spirituale e soprattutto culturale, per dimostrare che anche a Messina, seppur con qualche difficoltà, si può fare tanto. Basta volerlo.

(4181)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *