Via Don Blasco, l’Urega approva il bando di gara da 27 milioni

via don blasco, progettoBurocrazia permettendo, nel 2018 Messina potrà avere la nuova via Don Blasco. Un’opera fondamentale per il futuro della città, da decenni soffocata da una viabilità caotica e pericolosa. Il nuovo tracciato unirà infatti il porto storico con lo svincolo di Gazzi, sfruttando percorsi già esistenti ed ex aree ferroviarie da riqualificare.

L’iter era stato bloccato a Palermo per un vizio di forma, ma adesso l’ennesimo intoppo sembra essere superato e il bando d’appalto da 27 milioni è stato approvato dall’Urega. Nei prossimi giorni la gara verrà pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale europea e in quella regionale. Le offerte dovranno pervenire entro il 7 settembre. L’assessorato alle  Infrastrutture ha suddiviso il finanziamento in tre anni. L’intero ciclo per la realizzazione della nuova via Don Blasco si esaurirà quindi nel 2018, termine ultimo per chiudere tutte le procedure

L’opera è totalmente finanziata dalla Regione e  si innesta parzialmente nel Piau in via di definizione e che dovrà essere complementare alla futura  via del Mare. L’arteria , lunga quasi 4 km,  collegherà lo svincolo di Gazzi con l’area portuale, correndo parallela alla via La Farina. All’altezza del viale Europa verrà realizzata una rotatoria di collegamento mentre nei pressi di via S.Cecilia si procederà ad abbassare la sede stradale per permettere ai mezzi pesanti di transitare sotto il cavalcavia di via Tommaso Cannizzaro.

(227)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *