Discariche e torrenti. Croce esita alcuni provvedimenti

CrocedeliberaMessinAmbiente come Ente gestore, ai fini della continuità operativa della amministrazione post-operativa delle discariche di Tripi Piani, Tripi Formaggiara, Vallone Guidari, Valdina e Portella Arena fino alla data in cui subentrerà la Srr, la nuova Società per la Regolamentazione del servizio di gestione Rifiuti. È quanto esitato dal commissario straordinario del Comune, Luigi Croce, con i poteri della Giunta, sulla gestione post operativa delle discariche dei rifiuti solidi urbani, ricadenti all’interno e fuori del territorio comunale. Sarà MessinAmbiente, dunque, ad eseguire tutti gli interventi necessari e urgenti per scongiurare la fuoriuscita del percolato dalle discariche e gli effetti negativi sull’ambiente. Il provvedimento deliberato impegna la somma attualmente disponibile di 178 mila 220 euro e dispone che MessinAmbiente rendiconti le spese sostenute e rediga i progetti esecutivi di Mise (messa in sicurezza d’emergenza), distinti per ciascuna discarica; i Piani di gestione e i Piani di sorveglianza e controllo. Approvate poi le condizioni previste dal decreto dell’Assessorato territorio ed ambiente della Regione siciliana con il quale è stato infatti concesso al Comune di Messina il finanziamento di 997.749,26 euro per la realizzazione del progetto di riqualificazione dell’esistente viabilità in alveo del torrente Badiazza e sistemazione idraulica del vallone Cavaliere. Il progetto dei lavori di riqualificazione della viabilità in alveo del torrente Badiazza con l’opera di sistemazione idraulica del vallone Cavaliere – come si ricorderà – era stato approvato ad aprile dello scorso anno e successivamente redatti gli elaborati per le opere di sistemazione idraulica dell’affluente Cavaliere della fiumara Giostra-S. Leone. L’intervento che non è solo di riqualificazione viaria ma di tutela della pubblica incolumità, per impedire fenomeni di esondazione dell’area a forte rischio idrogeologico. Il Commissario ha infine preso atto con provvedimento deliberativo, che gli addetti al Piano di miglioramento dei servizi della Polizia municipale, per il 2013, assommano a 339 unità.

(69)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *