“Differenziamoci 2.0”. Oltre 5mila studenti coinvolti nel progetto ambientale

invito  conferenza stampaAl via il progetto “Differenziamoci 2.0”  L’iniziativa promossa dall’Ente Provincia Regionale, in collaborazione con Eco Recycling Point ed l’Azienda Bruno S.p.A, coinvolgerà oltre cinque mila studenti degli istituti di Messina e Provincia. Il programma di educazione ambientale, sarà presentato alle scuole partecipanti il prossimo 1 Aprile  alle 10.30 al Salone degli specchi.

“Quest’anno − ha spiegato il commissario Filippo Romano − abbiamo deciso di coniugare al principio di sviluppo sostenibile anche i valori della legalità. Nell’ambito della sensibilizzazione ed educazione delle nuove generazioni è importante investire nelle tematiche di sviluppo sociale con l’intento di apportare ogni anno nuovi contenuti e stimoli per diffondere la cultura ambientale a tutti i livelli, nel pieno rispetto  delle esigenze del territorio”.

L’iniziativa si distinguerà dalle attività passate. A spiegarlo Gabriele Schifilliti, dirigente VIII Direzione Ambiente della Provincia di Messina. “ Il progetto – ha continuato il Dirigente – in collaborazione con No.Do. INfea, sempre attento alle tematiche di tutela ambientale e di salvaguardia della salute dei cittadini, diversificando azioni e target,  coinvolgerà un più ampio tessuto sociale (scuole , famiglie, enti , comuni e aziende private).

“Gli studenti partecipanti − ha ribadito Gianluca Furnari, Store Manager dell’Azienda Bruno S.p.a −, si dovranno cimentare nell’elaborazione di idee volte alla realizzazione di una campagna di comunicazione integrata,  ispirata ai principi della carta della terra. Gli alunni, partecipanti al  concorso Green Tech, dovranno promuovere i  valori di una gestione sempre attenta alla salvaguardia dell’ambiente e alla responsabilizzazione di tutti i soggetti coinvolti nel ciclo di vita dei rifiuti, nella prospettiva di tutelare le generazioni future”.

“Tutela dell’ambiente, legalità e sviluppo economico del territorio – ha spiegato Marcello De Vincenzo, direttore tecnico di Eco Recycling Point −, sono gli obiettivi  prefissati per questa nuova edizione. L’iniziativa, non coinvolgerà solo le scuole, ma sarà indirizzata anche ad enti pubblici e privati che vogliano intraprendere azioni mirate nel rispetto dell’ambiente. Così come sancito dalla normativa, saranno smaltiti gli archivi cartacei rispettando i principi di economicità e legalità”.

 

(529)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *