Dietrofront della Giunta De Luca: la Passeggiata dei Giganti «si farà»

Foto dei Giganti leggendari fondatori di Messina - Mata e GrifoneTutto è bene quel che finisce bene: la tradizionale Passeggiata dei Giganti, comunica il Sindaco di Messina, si farà. Dopo un botta e risposta di un paio di giorni tra Amministrazione e consiglieri comunali e circoscrizionali  Cateno De Luca è tornato sui suoi passi e lo ha comunicato nel corso di una seduta della Commissione Cultura.

A far trapelare la notizia per primo è stato il consigliere comunale Salvatore Sorbello (il quale, insieme ad Alessandro Cacciotto, a Libero Gioveni e a Benedetto Vaccarino, aveva protestato di fronte alle modifiche in programma per la manifestazione di quest’anno) che ha comunicato tramite il proprio account Facebook le parole del Primo Cittadino: «Preso atto delle vibranti indicazioni formulate dai consiglieri comunali Sorbello, Gioveni e Vaccarino – ha riportato –, ritenuto positivo l’esito dell’ultimo incontro urgente richiesto al questore per dirimere la questione, la tradizionale passeggiata dei giganti si farà».

Poco dopo è arrivata la comunicazione ufficiale del Comune di Messina poi condivisa su Facebook anche dal Primo Cittadino con il commento: «La Passeggiata dei Giganti si farà».

«L’Amministrazione comunale – si legge sul sito di Palazzo Zanca – conferma, anzi ribadisce, la propria volontà di mantenere, valorizzare e preservare le tradizioni popolari, nell’ambito delle quali si inserisce la Passeggiata dei Giganti con una valenza storica di particolare importanza. Per tale ragione stamattina, anche a seguito di una interlocuzione informale tra l’assessore con delega alla Polizia Municipale Dafne Musolino e la Questura di Messina, si stanno verificando nuovamente le condizioni di sicurezza per l’organizzazione del tradizionale evento e domani, giovedì 8, alle ore 12, in Questura si svolgerà in via straordinaria, su richiesta del Comune, un tavolo tecnico con il questore vicario Nicola Spampinato, finalizzato a riconsiderare e valutare la fattibilità della Passeggiata nel pieno rispetto delle norme di sicurezza».

«Si conferma – conclude l’Amministrazione – che il tragitto si presenta particolarmente difficile proprio perché svolto su un’arteria stradale che costituisce rampa di accesso e uscita da uno svincolo autostradale, ma per la volontà di mantenere viva la tradizione popolare si farà più di quanto già fatto per consentirne lo svolgimento in totale sicurezza con il consueto accompagnamento dei gruppi folkloristici e dei cittadini».

A motivare, inizialmente, la scelta cambiare il tradizionale programma Vara e Giganti per il 2019, anticipando la passeggiata del 14 al 13 e annullando il corteo che ogni anno accompagna Mata e Grifone lungo il tragitto dal deposito di via Catania a Piazza Fazio di Camaro Superiore e poi verso Camaro Inferiore, erano state addotte ragioni di sicurezza, motivate principalmente dalla conformazione del tragitto.

 

(292)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *