Demolizione delle strutture abusive di Messina: è il turno di Cumia

demolizione strutture abusive a cumia1Gli operatori e i mezzi della Protezione Civile sono di nuovo in azione. Questa mattina, infatti, sono iniziati i lavori di demolizione delle strutture abusive insistenti sul torrente di Cumia. A comunicarlo è stato il sindaco di Messina Cateno De Luca.

«Non ci fermiamo» ha commentato, infatti, il Primo Cittadino mostrando ai propri follower di Facebook le foto della ruspa attualmente in azione in Contrada Convito, sotto il villaggio di Cumia Inferiore. Dopo la demolizione delle baracche situate sul torrente di Bordonaro, la Protezione Civile prosegue, quindi, il suo lavoro nella zona Sud della città dello Stretto.

Una volta eliminate queste strutture fatiscenti, aveva specificato già lo scorso 9 gennaio il Sindaco, si procederà con gli interventi di pulizia straordinaria dei torrenti situati nelle aree di competenza del Comune di Messina. Per questi interventi sono stati stanziati oltre 8 milioni di euro e che appaiono oggi più che mai necessari per la messa in sicurezza del territorio.

Ad aggiornare con un messaggio il Primo Cittadino sul livello di avanzamento dei lavori di questa mattina presso il torrente di Cumia è stato il Commissario della Polizia Municipale Giovanni Giardina: «Buongiorno Signor Sindaco –ha scritto. Demolizioni in atto con gli operatori della nostra Protezione Civile nel torrente Cumia».

(423)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *