I danni delle raffiche di vento in città: alberi, pali e cartelli caduti su auto

ventoIl forte vento che da ieri  è piombato su Messina sta creando notevoli disagi e danni. Le raffiche hanno sradicato alberi, pali Enel e divelto cartelloni pubblicitari. Una tettoia in metallo “svolazza” pericolosamente sul viale Italia, e all’uscita Gazzi della Tangenziale i rami di un albero sono caduti sulla carreggiata.  Sono già stati rimossi.

Sempre in autostrada, il vento ha spostato i new jersey in corsia di sorpasso. Ed ancora, in città, cartelli segnaletici, alberi e pali dell’illuminazione sono stati catapultati al suolo, alcuni sono caduti su auto in sosta. I centralini di Polizia Municipale e Vigili del Fuoco sono stati tempestati da chiamate dei cittadini. Stessi danni anche sulla Panoramica.  Un utente che ha segnalato ai Vigili del Fuoco il ribaltamento di un cassonetto, all’inizio di Viale della Libertà,  si è sentito rispondere che, purtroppo, hanno circa 30 interventi da effettuare ed hanno una sola squadra in servizio. Si è rischiato grosso in via Tommaso Cannizzaro dove un albero è caduto tra i tavolini di un bar. Fin qui, fortunatamente, non si registrano danni a persone, ma attenzione in strada ai cornicioni.

mare in burrascaIntanto, risulta chiuso il porto di Tremestieri andato incontro al solito insabbiamento provocato dal forte Scirocco che nelle prime ore del giorno ha raggiunto i 100 km/h.

(1945)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *