Dalai Lama a Messina. Forse i 120mila euro di TaoArte non serviranno

Foto dell'incontro fra il Dalai Lama e Renato AccorintiDalai Lama a Messina. Quasi tutto esaurito per la visita del leader spirituale tibetano del prossimo 17 settembre: venduti più di 800 biglietti al Teatro Vittorio Emanuele.

Risultati meno soddisfacenti ottenuti per l’evento di Taormina, che si terrà al Teatro Antico giorno 16 settembre: acquistati circa 800 biglietti per un totale di 4.500 posti disponibili.

Il programma, come già annunciato precedentemente, è stato ridotto a causa dei numerosi impegni e delle cagionevoli condizioni di salute del XVI Dalai Lama, Tenzin Gyatso.

Facendo un calcolo approssimativo per difetto possiamo dire che la cifra raggiunta, solo per la vendita dei biglietti di Messina, è di circa 8.000 euro. I posti in totale disponibili sono 5700, di cui 1.200 al Teatro Vittorio Emanuele e 4.500 per il Teatro Antico. Circa 350 di questi sono messi a disposizione delle istituzioni, quindi da non considerare nel conto della vendita totale. Sommando il numero di biglietti venduto sino a ora (1.600 circa) si raggiunge un cifra, arrotondata per difetto, di 16.000 euro.

Nonostante la confusione sui 120mila euro per TaoArte, le spese per i due eventi che vedono il Dalai Lama ospite a Messina e Taormina ammontano, in realtà, a un totale di circa 47.900 euro, di cui 24.775,40 euro finanziati dalla Regione Sicilia. Resterebbero, quindi, da coprire circa 23.181,91 euro.

Per far fronte a tale spesa sarebbe necessaria la vendita di 2.300 biglietti in totale, di cui 1.600 già acquistati. Si ipotizza, quindi, che se tutto va come previsto e sperato dall’organizzazione i 120.000 euro della discordia non dovrebbero essere toccati.

(317)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *