Da Messina a Montecarlo: la sfida all’azoto liquido dello chef Pasquale Caliri

chef pasquale caliri - messinaLo chef messinese Pasquale Caliri si lancia verso una nuova sfida che lo porterà a fine novembre oltre i confini nazionali, per la precisione a Montecarlo, dove parteciperà alla “Best Plate Challenge 2018” della World Gourmet Society insieme a colleghi provenienti da tutto il mondo.

Tema della sfida di quest’anno sarà la “creatività” e Caliri, chef della Marina del Nettuno, rappresenterà la Sicilia con un originale piatto chiamato “Egg it on”confezionato mediante l’azoto liquido. In sostanza, si legge in una nota, si tratterà di una caprese ghiacciata a forma di uovo preparata come segue: «Un palloncino riempito di salsa al pomodoro che, colato nel gas liquefatto ghiaccia immediatamente creando un uovo cavo. All’interno, una spuma di mozzarella sifonata poggiata su ciottoli di mozzarella disidratata e fiori di basilico».

Insomma, un piatto classico della cucina italiana, ma reso originale dalla creatività dello chef Pasquale Caliri e dall’utilizzo di strumenti e tecniche d’avanguardia. Insieme a “Egg it on” a concorrere per il titolo di Best Plate 2018, il prossimo novembre a Montecarlo, saranno altri 83 piatti innovativi e originali, 23 ideati da chef italiani, e 60 frutto del lavoro dei colleghi provenienti da diverse parti del mondo.

Le pietanze verranno giudicate sulla base di criteri quali: la creatività, il miglior uso degli ingredienti e la migliore tecnica di cottura.

(221)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *