Customer Statisfaction: il questionario per giudicare i servizi del Comune

customer statisfaction conferenza stampaIl comune chiede ai cittadini un voto sui servizi offerti: il metodo di indagine Customer Statisfaction approda a Messina.

Ma di cosa si tratta?  Verrà proposto ai cittadini di compilare un semplice questionario, per valutare l’attività dei dipartimenti e soprattutto i servizi messi a disposizione dal Comune.

 

L’obiettivo di Customer Statisfaction

Lo scopo dell’Indagine sulla soddisfazione dell’utente è quello di valutare la qualità dei servizi, ma soprattutto di raccogliere consigli utili su come migliorarli.

Il questionario potrà essere compilato da tutti i cittadini, on line, in due modalità:

  • tramite scannerizzazione del  qr code, posto sui manifesti che verranno affissi alle porte degli uffici comunali;
  • accedendo al sito del comune e cliccando sulla sezione dell’indagine.

L’indagine è anonima ed è composta da una serie di domande a risposta chiusa e una sezione in cui i cittadini potranno comodamente inserire suggerimenti per migliorare i servizi. I questionari saranno analizzati e le proposte saranno messe in atto dall’Amministrazione.

Valuta il servizio, puoi migliorarlo

customer statisfaction sloganÈ questo lo slogan che configura il nuovo approccio del Comune nei confronti dei cittadini.

«Per noi – ha affermato l’assessore ai Servizi sociali, Nina Santisi- è una grande soddisfazione avviare questa iniziativa. Non si tratta solo di valutazione della qualità del servizio, ma vogliamo applicare un diritto per il cittadino: quello di poter interagire al meglio con l’Amministrazione.

La comunità non è abituata a queste iniziative e siamo consapevoli che all’inizio ci arriveranno molte critiche, ma abbiamo ugualmente deciso di provarci».

Il questionario è infatti sperimentale, per tre mesi, in quanto si vuole capire se è impostato nelle giuste modalità, se ha bisogno di essere perfezionato e se ha il giusto impatto sulla cittadinanza.

Da oggi sarà dunque possibile compilare l’indagine sulla sezione dedicata del sito del Comune.

 

(122)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *