La Commissione al Senato dice SI: l’Autorità Portuale dello Stretto si farà

foto messina - madonnina del porto«L’Autorità Portuale dello Stretto si farà». Ieri, infatti, hanno comunicato i portavoce del Movimento 5 Stelle, l’emendamento che prevede l’istituzione di un ente unico per Messina, Milazzo, Reggio Calabria e Villa San Giovanni, è stato approvato dalla Commissione al Senato e adesso è approdato in Aula.

«È un importante risultato – ha commentato Barbara Floridia, senatrice pentastellata – non solo per la nostra città, che per lungo tempo ha combattuto con noi, ma anche per Milazzo e per tutta l’intera area dello Stretto che, da questa scelta, uscirà rafforzata per la continuità territoriale e vedrà unite, sotto uno stesso organismo, le coste della Calabria e della Sicilia».

Insomma, l’ipotesi osteggiata da tanti di un accorpamento dell’Autorità Portuale di Messina a quella di Gioia Tauro – insieme ad altre 9 – previsto inizialmente dalla riforma Delrio, sembra essere stata riposta in un cassetto. Secondo il Movimento, l’opzione scelta dall’attuale Governo consentirà di: «Offrire una vera continuità territoriale tra le sponde dello Stretto – ha spiegato la pentastellata Federica Dieni – dove attualmente i cittadini che intendono spostarsi devono affrontare difficoltà inconcepibili per un Paese moderno».

Le fa eco il portavoce messinese e deputato alla Camera Francesco D’Uva: «Abbiamo portato a Roma le istanze dell’area dello Stretto quando ancora sedevamo ai banchi dell’opposizione e non ci siamo mai stancati di dire che avremmo dato il massimo affinché questa venisse realizzata. Adesso che siamo al Governo continuiamo a dimostrare che non prendiamo in giro i cittadini né la fiducia che hanno riposto in noi. Realizziamo le promesse perché crediamo in quello che diciamo e lo portiamo a compimento».

Immediata la reazione dei sindacatiFast Confsal Porti e Navigazione, infatti, ha espresso la propria soddisfazione nei confronti della scelta del Governo gialloverde di istituire un’Autorità Portuale di Sistema dell’Area Integrata dello Stretto.

«Dopo anni di battaglie e mobilitazione sul territorio – ha commentato l’organizzazione sindacale – abbiamo assistito, “a cose fatte”, ad esternazioni di dichiarazioni, da parte di apparati sociali che solo oggi dicono di essere, attraverso dinamiche al quanto discutibili ed improvvisate, favorevoli; risvegliati dopo un lungo e rigoroso silenzio sul fronte della lotta, subito dopo l’annuncio del Ministro Danilo Toninelli, sulla costituzione della sedicesima Autorità Portuale».

(145)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *