Come spendere 80mila euro? Il Comune lo chiede ai messinesi

foto messina - madonnina del portoIl Comune di Messina lascia spazio ai cittadini per decidere insieme alcuni interventi da realizzare per il benessere e la valorizzazione del territorio in diversi ambiti, dal turismo alla riqualificazione di aree verdi, alle attività culturali. Chiunque sia interessato può inviare la propria proposta entro fine settembre.

In base al Regolamento Comunale del Bilancio Partecipativo approvato dal Consiglio Comunale nel maggio del 2019, il 2% delle somme trasferite al Comune di Messina dalla Regione Siciliana per l’anno 2019 pari a 80.492,98 euro dovranno essere spese con forme di “Democrazia partecipata utilizzando strumenti che coinvolgono la cittadinanza per la scelta di azioni di interesse comune”.

Fino al 30 settembre sarà quindi possibile inviare idee e proposte a Palazzo Zanca collegandosi al sito istituzionale e specificando l’ambito interessato, il tipo di intervento e l’area della città di Messina in cui si intende realizzarlo. Le richieste verranno poi valutate per scegliere quali portare avanti e quali no sulla base della fattibilità e delle necessità del territorio.

Che tipo di interventi è possibile richiedere?

È possibile proporre interventi che riguardino le seguenti aree tematiche:

  • ambiente e territorio;
  • sviluppo economico e turismo;
  • aree verdi;
  • attività sociali, scolastiche ed educative;
  • attività culturali, sportive e ricreative.

Chi può inviare proposte?

Possono inviare le proprie proposte:

  • tutti i cittadini residenti nel Comune di Messina che abbiano compiuto i 18 anni di età;
  • associazioni, ditte, enti pubblici e privati ed in generale gli organismi di rappresentazione collettiva che abbiano sede legale ed operativa nel territorio comunale.

Sono esclusi, invece:

  • coloro che ricoprano incarichi di natura politica sul territorio nazionale, in assemblee elettive o in organi di governo, in qualsiasi ente autonomo riconosciuto dalla Costituzione Italiana oltre che dello Stato e degli altri enti locali previsti dal Testo Unico degli Enti Locali;
  • chiunque ricopra incarichi in consiglio di amministrazione di aziende, enti, consorzi o fondazioni a partecipazione pubblica;
  • coloro che ricoprono incarichi in organi dirigenti di partiti politici, sindacati, associazioni di categoria, associazione, no profit, presenti nel territorio Nazionale, che siano riconducibili a soggetti politici o che svolgano attività con fini politici ed infine i dipendenti del Comune.

Come inviare le proprie proposte?

È possibile proporre un intervento per Messina visitando il sito istituzionale del Comune di Messina a questo link e compilando il modulo presente in questa pagina. Ogni persona ha diritto a inviare una proposta inserendo i propri dati, comprensivi di codice fiscale, fino al 30 settembre 2019.

 

(2286)

1 Commento

  • Antonella ha detto:

    La scuola Albino Luciani e tutta la strada di fondo fucile da sistemare.
    Se aggiustate la scuola in memoria di Nicolas green sarebbe meraviglioso. Voglio ricordare quello che hanno fatto i genitori hanno donato gli organi del figlio dopo che glielo hanno ucciso davanti agli occhi. Sarebbe un bel esempio aggiustarla e riportarla di nuovo a vita così i bambini possono usufruire di una scuola pure vicina quelli di valle degli angeli.
    Mettere più cestini x le cacche dei cani anche a provinciale e traverse. Non pensate solo zona turisti. Anche da provinciale a Giampieri abbiamo bisogno di più pulizia.
    Chiedo disinfestazione parassitaria dei pidocchi prima che inizi la scuola. Ogni volta mia figlia li prende sempre ogni volta che inizia la scuola.
    Telecamere nei semafori, xchè alcuni furbetti passano col rosso e mi stavano stirando a me con mia figlia col passeggino (zona provinciale di fronte chiesa)
    Avrei mille idee ma in questo momento ho solo queste più urgenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *