Chiusura Giardino di Montalto. Dafne Musolino: «Provvedimento per ristabilire le regole»

Primo piano dell'assessore Dafne Musolino, giunta di Cateno De Luca - Messina«L’affidamento del giardino all’associazione Puli-Amo è stata sospesa ma non ancora revocata». Così l’assessore Dafne Musolino prova a fare chiarezza sulla chiusura del Giardino di Montalo.

A darne notizia lunedì mattina erano stati i ragazzi di PuliAmo Messina che, per oltre un anno, ne hanno curato la gestione. La notizia ha fatto subito scatenare un vero e proprio “toto scommese” sulle cause che hanno portato a tale provvedimento da parte del Comune. L’ipotesi più gettonata è stata quella di uno “sfratto” causato da una festa di Halloween non gradita alla Curia e la festa c’entra davvero qualcosa.

A spiegare i retroscena della vicenda è l’Assessore Dafne Musolino, firmataria del documento di sospensione dell’affidamento del Giardino di Montalto ai volontari PuliAmo Messina. Tale decisione altro non è che «un provvedimento per ristabilire le regole».

Regole legate anche all’organizzazione di eventi all’interno di un’area pubblica, al pagamento di ticket d’ingresso e alla sicurezza.
«Prendo atto – afferma l’assessore Musolino –  che secondo alcuni avere la gestione di un’area pubblica, a titolo gratuito, renderebbe possibile chiedere il pagamento di un biglietto di ingresso (e l’incasso a chi va?) o come si ritenga possibile organizzare feste a tema senza alcuna misura di sicurezza. Chi gestisce un’area pubblica deve essere responsabile di ciò che fa».

Pur sottolineando il lavoro ammirevole svolto da PuliAmo Messina, che ha rimesso a nuovo il Giardino di Montalto dopo anni di abbandono da parte di Comune e Curia, Dafne Musolino accende i riflettori sull’importanza del rispetto delle regole.
«L’opera certamente meritoria di pulizia e sistemazione del giardino merita ogni apprezzamento ma non giustifica le scelte che possono esporre il Comune a responsabilità civili e penali».

Cosa succederà adesso? Dopo aver annunciato la chiusura del Giardino di Montalto “fino a data da destinarsi”, PuliAmo Messina ha già chiesto un incontro con l’amministrazione De Luca, per esporre le proprie motivazioni e l’assessore Musolino precisa: «Non appena avverrà l’incontro adotteremo il provvedimento finale».

(1085)

2 Commenti

  • ARCANGELO ha detto:

    SOPRATTUTTO LEGALITA’ E CHIAREZZA DI INTENTI

  • nino ha detto:

    ma scherziamo??? quei ragazzi si meritano il rispetto di tutti Noi cittadini, hanno trasformato un letamaio in giardino, e GRATUITAMENTE. La curia non deve sminuire gli sforzi delle persone meritevoli. Ma negli anni precedenti cosa ha fatto la curia per la gestione di quello spazio?? NIENTE!!! Questi poteri occulti la devono finire di manipolare le gestioni e la politici. Ridateci il nostro territorio e scusatevi con quei ragazzi che hanno dedicato del tempo per la collettività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *