Centralino AMAM preso d’assalto. Oltre 200 chiamate per segnalare disagi

Foto della sede principale di AMAM a MessinaDalla giornata di ieri, oltre duecento chiamate al centralino unico di pronto intervento di AMAM per segnalare disagi, perdite, fognature in tilt e mancanza di erogazione idrica nelle case di Messina.

Questa mattina, infatti, l’azienda ha annunciato che, a causa di un problema alla rete elettrica a Torrerossa, proprio dove si trova l’impianto di Fiumefreddo, nella giornata odierna, l’erogazione subirà una riduzione nei tempi di distribuzione. I Tecnici AMAM sono già al lavoro per garantire il più rapido ripristino della funzionalità del servizio idrico ma anche di quello fognario, dopo i danni causati dell’ondata di maltempo che ha interessato dal tardo pomeriggio di ieri la nostra città.

In alcune zone della città e dei villaggi, infatti, a causa dell’interruzione di energia, gli apparati comandati elettronicamente, al servizio dei serbatoi, non visibili alla centrale di AMAM, non hanno potuto operare regolarmente, consentendo la normale immissione dell’acqua in distribuzione.

Al momento la stazione di telecontrollo nella sede di AMAM è tornata ad operare con la visione dell’intera rete idrica rilevando una normale portata idrica da Fiumefreddo. Le previsioni di ripristino della regolare erogazione del servizio, dunque, per fasce orarie e zone, si confermano a partire da domani.

L’azienda annuncia che ogni aggiornamento sarà fornito tempestivamente.

(108)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *