Cavi elettrici penzolanti per le vie del centro. Amata e Interdonato scrivono all’Enel

IMG_2660Al degrado derivante dalla sporcizia a ridosso dei marciapiedi e alla mancata scerbatura, si aggiunge l’indecoroso colpo d’occhio offerto da alcuni cavi elettrici penzolanti spesso appoggiati su supporti di fortuna che creano pericolo per la cittadinanza. L’ennesimo episodio di degrado e sciatteria per le vie del centro che non è sfuggito ai consiglieri Dr Elvira Amata e Antonino Interdonato, autori di una nota inviata all’Enel.

“Basta passeggiare nel centro storico della città – spiegano i due consiglieri –  per notare come a seguito di  guasti sono state eseguite riparazioni  con l’ausilio di  cavi volanti ammarrati su alberi  pali dell’illuminazione pubblica, e supporti di fortuna. I cittadini messinesi a differenza del resto della nazione sono ormai abituati a convivere con cavi elettrici pericolosi in quanto a diretto contatto con persone, animali e cose”. Amata e Interdonato chiedono, dunque, tempestivi interventi al fine di porre  risoluzioni definitive e decorose , sia in termini di sicurezza che di arredo urbano, ai problemi citati riscontrati nelle vie S.Cecilia, Ugo Bassi, Tommaso Cannizzaro e fondo Tornatola.

(63)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *