Camera di Commercio. Picciotto: «Diffida nei confronti del commissario De Francesco»

camera di commercio «Il commissario ad acta non può assumere alcuna decisione di carattere politico, in ordine all’ipotesi di accorpamento della Camera di Commercio di Commercio di Messina, perché il governatore Rosario Crocetta ha annunciato l’insediamento del Consiglio camerale, dando seguito ad una sentenza del Tar».

Per questo motivo, Carmelo Picciotto, presidente di Confcommercio Messina scrive: «Diffidiamo il commissario Francesco De Francesco a compiere qualsiasi atto che possa in qualche modo surrogare una decisione che spetta all’organo politico dell’Ente Camerale, il cui insediamento è stato deciso da una sentenza del Tar di Catania. Abbiamo conferito mandato al nostro ufficio legale allo scopo di intraprendere qualsiasi azione giudiziaria per la salvaguardia dei legittimi interessi».

Intanto ˗ rendono noto ˗, «mercoledì solleciteremo nuovamente il governatore Rosario Crocetta, che sarà a Messina, affinché insedi con estrema sollecitudine il Consiglio camerale, ripristinando quel vuoto di legalità che, suo malgrado, sta caratterizzando il governo regionale e, in modo particolare, l’assessorato alle Attività produttive guidato da Linda Vancheri».

(110)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *