Una cabina dell’Enel prende fuoco: parte di Messina è senza luce

Tra semafori spenti e negozi e uffici ancora chiusi, questo primo lunedì mattina di dicembre nella città di Messina stenta a cominciare. Il motivo? Sembrerebbe che una cabina primaria dell’Enel abbia preso fuoco circa un’ora e mezzo fa e, al momento, non si sa quando il danno verrà riparato.

Al momento si trovano al buio diverse zone della città dello Stretto, molti semafori sono spenti e il problema sta causando non pochi disagi e incertezze. A farne le spese anche uffici e negozi, impossibilitati a dare il via alla settimana a causa della mancanza di corrente. In particolare, sembra si trovi in queste condizioni buona parte della zona Sud, fino al centro città.

Insomma, il problema è abbastanza esteso, sebbene “a macchia di leopardo”, come ha confermato la Polizia Municipale dopo aver contattato la centrale Enel di Catania. Per quel che riguarda i tempi di risoluzione del problema, ancora si sa poco: potrebbero volerci ancora pochi minuti o qualche ora.

Aggiornamento (ore 13): la situazione è lentamente rientrata in quasi tutte le zone colpite dal blackout.

(2069)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *