Dalle bollette online alla nuova APP: AMAM Messina è pronta per la rivoluzione 2.0

Foto della sede principale di AMAM a MessinaAMAM Messina è pronta a entrare nell’era digitale rivoluzionando il modo in cui ha sempre gestito i servizi e i contatti con l’utenza: dal pagamento delle bollette online, alla creazione di una APP per la lettura dei contatori, al nuovo sito web, l’Azienda si appresta a diventare 2.0.

Tutte le novità saranno presentate domani nel corso di una conferenza stampa che si terrà a Palazzo Zanca a partire dalle 11.30, ma l’Azienda ha già rilasciato alcune anticipazioni su ciò che sta avvenendo nella sede di viale Giostra e su come cambierà, nell’ottica di una semplificazione e digitalizzazione, il modo di gestire i rapporti con i cittadini.

Le novità di AMAM Messina

Dal pagamento online delle bollette all’uso di una APP per la lettura dei contatori, ecco tutte le novità dell’Azienda Meridionale Acque Messina:

  • Pagamento on-line delle bollette;
  • Addebito diretto su conto corrente;
  • AutoLettura tramite APP smartphone;
  • Gestione su web del proprio contratto;
  • Nuove modalità di fatturazione (forma, periodicità di emissione, contenuti, etc.)
  • Nuova interfaccia WEB sito istituzionale;
  • Adeguamento linee guida ARERA per volture e nuovi contratti;
  • Nuove procedure e tempistiche per la costituzione in mora e la sospensione/limitazione della fornitura per gli utenti finali;
  • Nuovo Regolamento Servizio Idrico Integrato;
  • Nuova Carta Servizi;
  • Nuovi Orari sportello;
  • Istituzione Numero verde Pronto Intervento;
  • Numero verde Informazioni Commerciali.

Maggiori dettagli verranno dati domani nel corso di una conferenza stampa che si terrà a Palazzo Zanca alla presenza del sindaco di Messina Cateno De Luca e della Giunta comunale.  Nel corso della mattinata, in particolare, verrà illustrato il nuovo sistema di gestione telematica dei contratti con l’utenza e delle fatturazioni, secondo le linee guida di ARERA (Autorità Regolazione Energia Reti Ambienti).

(997)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *