Blitz di De Luca all’Ex Gil. Custode beccato a guardare la tv: «Chiederò il licenziamento»

La settimana di Cateno De Luca inizia con un nuovo blitz. Questa volta il sindaco di Messina si è recato all’Ex Gil per verificare lo stato della struttura ed accertarsi del lavoro svolto dai custodi che, secondo quanto affermato da De Luca, dovrebbero occuparsi anche della pulizia dei locali. Il blitz è scattato in seguito a diverse segnalazioni che il sindaco ha ricevuto circa il degrado in cui versa la struttura.

«Siamo entrati, abbiamo fatto tutto il giro, abbiamo visionato tutto il degrado che c’è, il tutto indisturbati – racconta Cateno De Luca in un video pubblicato sui social. Ad un certo punto sono entrato nella stanza del custode e non c’era nessuno. Poi ho sentito una voce e dietro un armadio, seduto su una sedia, c’era il custode che indisturbato si guardava la televisione».

Scatta così l’ira del sindaco di Messina: «Chi l’ha portata questa televisione qui?» si chiede De Luca, annunciandone il sequestro e poi spiega: «si guardava il televisore che si è portato da casa in una stanza abusiva ricavata dietro un armadio di metallo». «Noi qui paghiamo due custodi e ci troviamo con gli imboscati che non fanno un cazzo!». Il sindaco continua annunciando che anche l’EX GIL sarà inserita nell’elenco delle strutture da affidare ai privati.

Che fine faranno i custodi? De Luca non usa mezzi termini: «Io chiederò il licenziamento in tronco!».

 

 

(3419)

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *