Blitz di De Luca al mercato Sant’Orsola: box occupati abusivamente e furto di energia elettrica

Continuano i blitz del sindaco Cateno De Luca che oggi si è recato insieme all’assessore Dafne Musolino al mercato Sant’Orsola. Il primo cittadino, accompagnato dalla Polizia Municipale e dalla Polizia Giudiziaria, ha dato il via alle attività utili a riprendere materialmente possesso di 16 box del mercato la cui licenza era stata revocata per morosità già nel 2014.

Ma che ottimo affare i nostri mercati rionali!

Inizia così l’intervento di Cateno De Luca, diffuso come di consueto sui social, in cui fa sapere dell’intervento eseguito oggi pomeriggio, insieme all’assessore Musolino e con il supporto del comandanti Giovanni Giardina e Lino La Rosa, rispettivamente Polizia Municipale sez. Annona e Polizia Giudiziaria, insieme al personale del Dipartimento servizi alle imprese, per riprendere possesso di 16 box del mercato Sant’Orsola.

«Ogni anno spendiamo cento ed incassiamo trenta – spiega il Primo cittadino. È vero che i mercati sono in condizioni pietose ma non è possibile che oltre il 50% dei mercatali non pagano da circa cinque anni e che il comune paga due custodi che non ho capito cosa stanno a fare nonostante ci costano circa 50 mila euro annui».

«Per 5 anni – continua De Luca – il Comune di Messina ha tollerato che ben 16 box del mercato non venissero assegnati a nessuno, creando un danno economico! Considerato infatti che il canone annuale di un box al mercato Sant’Orsola è mediamente di € 400 all’anno. Per cui fatevi due conti: 400 euro x 16 box = € 6.400. Per 5 anni di inattività significa che il Comune ha perso 32.000 euro che avrebbe potuto incassare dagli operatori mercatali e avrebbe potuto spendere per la manutenzione del mercato stesso!».

«Ma le sorprese non finiscono qui! Abbiamo scoperto che alcuni box erano stati occupati abusivamente da parte di altri operatori che li utilizzavano senza pagare il canone!!! Ovviamente procederemo con le denunce per occupazione abusiva e, considerato che erano pure allacciati all’energia elettrica, li denunceremo anche per furto di energia elettrica! Dopo l’operazione al mercato Vascone – conclude il sindaco Cateno De Luca – questa è la seconda operazione per riportare la legalità nei mercati cittadini. MESSINA ERA ANCHE QUESTO!».

(1335)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *