Birrificio Messina in trattativa con gli USA: la birra messinese potrebbe arrivare nei pub Americani

foto di birrificio messina

(foto presa dalla pagina Facebook Birrificio Messina)

Messina. Dopo aver conquistato le città italiane e l’isola di Malta, il Birrificio Messina farà presto gioire le papille gustative degli Americani.  In seguito alle tante richieste, il Birrificio è adesso in trattativa con gli USA per far arrivare la birra messinese nei pub di ben 15 stati americani. Ma le belle notizie non finiscono qui: oltre a vendere in bottiglia, ora l’impresa della Città dello Stretto produce birra consumabile anche alla spina.

«Abbiamo fatto un investimento – racconta Mimmo Sorrenti, presidente della cooperativa dei Quindici –  per riuscire a rispondere anche a questa richiesta che ci arriva dal mercato. Tanti locali ce l’hanno chiesto e adesso siamo riusciti a farlo»

Il Birrificio Messina ha largamente superato quelle che erano le aspettative iniziali, sia del territorio, ma anche dei soci stessi e, dopo un anno e mezzo di lavori, può vantarsi di aver prodotto 3.5 milioni di bottiglie di birra. Il prossimo obiettivo è di aumentare le vendite di almeno il 20% nel 2018 e di espandere il proprio business negli Stati Uniti.

«Abbiamo ricevuto delle richieste dall’America – spiega Sorrenti – e stiamo trattando per fare arrivare le nostre birre e il nostro marchio in ben 15 stati americani. Adesso puntiamo ad andare oltre oceano ma speriamo, però, di poter continuare a contare sempre sull’affetto e sull’orgoglio dei messinesi»

Intanto questa sera la birra del Birrificio Messina sarà protagonista dell’evento che il Centro Multiculturale Officina ha organizzato per festeggiare il Saint Patrick Day.

Come nasce il Birrificio Messina?

Il successo del marchio è dovuto alla determinazione di 15 lavoratori che, dopo aver terminato l’avventura con Birra Messina prima e Triscele poi, hanno deciso di dar vita al proprio marchio. I lavoratori, infatti, in seguito al licenziamento hanno investito il proprio Tfr in una nuova attività. Oggi il loro coraggio è ripagato dall’evidente successo dei loro prodotti.

 

(2724)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *