Autostrade. Il CAS risponde a Elvira Amata: «Nessun rincaro sui pedaggi»

autostradaNé i pedaggi autostradali sulla Messina-Catania (A18) né quelli sulla Messina-Palermo (A20) subiranno aumenti. A comunicarlo è il CAS (Consorzio Autostrade Siciliane) in una nota in risposta all’interrogazione inoltrata ieri dal deputato di Fratelli d’Italia, l’onorevole Elvira Amata.

Il deputato Amata, nella mattinata di ieri, ha chiesto chiarimenti in merito ai rincari dei pedaggi previsti in diverse tratte autostradali lungo la penisola italiana a partire dal mese di gennaio 2018. Tempestiva la risposta del CAS: «I pedaggi sulla A18 e sulla A20 non subiranno aumenti, anzi, il carico per l’utente è fermo all’anno 2006».

«Per quanto riguarda le progettazioni del CAS finanziate con il Patto per il Sud e il Masterplan di Messina per oltre 160 milioni di euro – chiarisce il Consorzio in risposta alle richieste di chiarimento dell’Onorevole sulle condizioni delle autostrade siciliane  – le procedure sono già in corso di perfezionamento e, non appena concluse, saranno avviate tutte le iniziative necessarie per l’esecuzione dei lavori finalizzati alla messa in sicurezza dell’intera rete autostradale».

Infine, il Presidente del CAS, Rosario Faraci, e il Direttore Generale dell’Ente Autostradale, l’ingegnere Salvatore Pirrone, hanno dato la loro disponibilità a fornire ulteriori chiarimenti e informazioni in merito agli aggiornamenti istituzionali sui lavori in corso d’opera e su quelli calendarizzati per il 2018 con fondi di bilancio del Consorzio.

(100)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *